Stagione 45: tiriamo le somme

Anche la stagione 45 è giunta al capolinea. I Mohicans, come tutte le altre squadre, del resto, vanno a tracciare un resoconto della stagione che li ha visti alquanto deludenti, con 14 sconfitte in altrettante gare, e con la classifica che non li riconsolava affatto, dove stazionavano ultimi a zero punti. La prossima stagione, numero 46, vedrà l’A.S. Mohicans ripartire dalla X serie, la più bassa delle serie italiane. La società ha permesso solamente a Mister Fasolt ed al neo capitano Ciro Scarfia di rispondere ad alcune domande al riguardo della stagione.

Walter di Fuccio: “Buongiorno Mister, e buongiorno anche a te, Ciro.”

Kostantin Fasolt: “Buongiorno.”

Ciro Scarfia: “Buongiorno a te ed a tutti i tifosi!”

W: “Questa stagione, se mi posso permettete, la si può definire fallimentare. A chi sarebbe da attribuirsi la colpa di questa enorme débacle della squadra?”

K: “La colpa è stata all’80% mia ed il restante 20 della squadra. La preparazione non è bastata per poter competere al meglio nella IX serie.”

C: “No, la colpa è soprattutto di noi giocatori, che non siamo riusciti a dare il massimo. Il mister ha provato di tutto, ha cambiato allenamento, ha cambiato modulo e tattica, ma questo non ha portato ai risultati sperati. Però c’è da ricordare che la Fenice è risorta dalle proprie ceneri…”

W: “Allora volete dire che ci sarà una rivoluzione all’interno dello spogliatoio? Ci saranno nuovi acquisti?”

K: “Sì, ma solo a livello mentale. Nuovi acquisti non ce ne saranno, o almeno non credo ce se saranno moltissimi, visto che abbiamo qui abbiamo un bel gruppo, ben rifornito, e pronto. E poi quest’anno abbiamo fatto esordire sia Procopio che Abatematteo…”

W: “Le giovanili in questa stagione sono andate fortissimo, sono quasi in cima. Pensate che potrà uscire qualche altro campione da questa squadra?”

K: “Li ho visti giocare spesso negli ultimi tempi, e vi assicuro che sulla mia lista ci sono un paio di talenti con i quali avrei volentieri il piacere di allenare. Non avremo la Cantera del Barça, però qualche campioncino fatto in casa ce lo abbiamo anche noi!”

C: “Ho seguito tutto il campionato, e devo dire che non vedo l’ora di giocarci fianco a fianco. Hanno una difesa fortissima, la migliore di tutto il torneo. Sono contento per Abatematteo, new-entry della squadra, che oltre ad essere un buon difensore ha anche un’ottima abilità nel crossare in corsa. Sarà chiamato ad un duro compito, quella di sostituire Jochen (Friedrichswahl, nda)…

W: “Eh, già, la partenza di Friedrichswahl, capitano dell’era Fasolt, ha lasciato un buco sul lato destro del campo. Invece la fascia è passata sul tuo braccio, Ciro. Che sensazioni hai provato da neo capitano?”

C: “Innanzitutto volevo fare un ringraziamento a Jochen a nome di tutti i giocatori e di tutto lo staff per quello che ha fatto qui ai Mohicans con noi e gli auguriamo tanta fortuna per la sua nuova avventura in Austria, così come a Nicola (Abatematteo, nda). Per quanto riguarda, invece, la questione del capitano, non si può descrivere quello che si prova ad indossare la fascia al braccio, è una cosa fantastica, soprattutto quando i tifosi ti amano e ti adorano.”

W: “Peccato che da un paio di stagioni a questa parte i tifosi si siano veramente arrabbiati e chiedano maggiori risultati.”

C: “Li comprendo pienamente, e ribadisco che, anche se la colpa è nostra, ritorneremo ad essere la squadra che hanno amato e seguito negli ultimi anni.”

K: “Dico ai tifosi solamente di aspettare, e si accorgeranno che i risultati verranno da sè!”

W: “Okay, per me possiamo chiudere l’intervista qui. Se avete dimenticaticato di dire qualcosa, fatelo ora o tacete per sempre!”

K: “Fidatemi di me, la prossima stagione venite allo stadio e vedrete una grande squadra!”

C: “Una sola cosa: forza Mohicans!”

L’intervista è terminata, i due intervistati se ne tornano alle proprie case con una promessa di non poco conto: il prossimo anno sarà una stagione scoppiettante.

Walter Di Fuccio, segretario dell’A.S. Mohicans

About bigmc89