Partite memorabili

Una lunga serie di partite sono da ricordare nella storia della squadra:

03-02-2007 12:25

lokomotiv 0 – 3 BoCaNeGrAs  9° giornata (VIII.1752) Parzialmente nuvoloso (100004845)

Nella migliore delle giornate sono 12000 i tifosi che hanno acquistato un tagliando per essere presenti quest’oggi a Emiddio Cetrangolo. Krištof Handanagič è l’arbitro designato con Bertold Hamza e Ermanno Roma come assistenti. La tattica di lokomotiv prevede un interessante 4-4-2. Ecco la formazione: Magni – Sejrsen, Henriksen, Tiusanen, Franz – Frendo, Poutala, Siarka, Gatta – Sijbers, Antunes.

La tattica di BoCaNeGrAs prevede un interessante 3-5-2. I seguenti giocatori scendono in campo: Kozlovich – Borcker, Güleren, Repak – Dyngby, Céspedes, Portales, Castaño, Villumsen – Coriachin, Kaci.

R. Kaci è una spina nel fianco destro della difesa di casa: al 8° raccoglie un pallone che si stava perdendo in fallo laterale, salta un uomo, e regala ai suoi tifosi la gioia del vantaggio. 0 a 1, quindi. Qualcuno diceva che l’esperienza è quella cosa che si ottiene nel momento immediatamente successivo a quello in cui se ne aveva bisogno. Lo sa bene S. Céspedesche al 31° stava per regalare un gol a lokomotiv con un’avventata deviazione di testa. Dopo 36 minuti S. Céspedes ha una clamorosa occasione per segnare ancora per gli ospiti, deviando un cross dalla destra, ma G. Magni riesce ad opporsi con un gran volo. Per BoCaNeGrAs l’arbitro non fa sconti. E. Dyngby si becca un cartellino giallo per un’entrata eccessivamente “agonistica”. J. Portales abbandona il terreno di gioco al 38° minuto per una botta alla schiena. Per rimpiazzarlo entra in campo O. Anysio. Sul parziale di 0 – 1 le compagini vanno a bere un tè caldo. Il possesso di BoCaNeGrAs è stato superiore a quello avversario, con un discreto 62%.

Il gol arrivato dalla fascia centrale del campo al 54° ha gettato lo stadio nello sconforto: con un parziale come 0 – 2 sarà difficile per la squadra di casa recuperare. Il marcatore è stato V. Repak. V. Repak è andato vicino al gol quando, completamente solo davanti al portiere G. Magni, ha tentato un pallonetto colpendo in pieno la traversa. F. Villumsenabbandona il terreno di gioco al 60° minuto per una botta alla schiena. Per rimpiazzarlo entra in campo M. Kurlat. Dopo 68 minuti un rapido scambio al centro dell’area di rigore si conclude con un bel passaggio filtrante per G. Coriachin che porta il vantaggio per BoCaNeGrAs sul 0 – 3. La struttura dell’incontro ha cominciato a cambiare, i giocatori di BoCaNeGrAs hanno deciso di ripiegare ed aspettare gli avversari nella propria metà campo. 83° minuto. Il guardalinee sbandiera un fuorigioco a R. Güleren che, stizzito, calcia via il pallone mandandolo lontano. L’arbitro richiama a sé il giocatore e lo ammonisce. BoCaNeGrAs ha tenuto maggiormente il pallone, controllando il gioco per il 58% del tempo.

Il giocatore più importante per lokomotiv è stato senza ombra di dubbio J. Franz. Pessima gara per K. Henriksen. Fra i giocatori di BoCaNeGrAs spicca sicuramente l’operato di S. Céspedes. O. Anysio ha disputato una prova davvero deludente. La partita è terminata 0 – 3. Le due squadre si radunano a centrocampo per scambiarsi una stretta di mano. I tifosi di entrambe le squadre applaudono la sportività dimostrata.

12-01-2013 12:00 

Grilluz 3 – 4 BoCaNeGrAs  spareggio per la V serieSereno(410158260) 

I 19477 spettatori a Cristione stadium godono di uno splendido pomeriggio di sole.Bernard Fitzpatrick è l’arbitro designato con Kilian Hurst e Elias Hellersdorf come assistenti. La tattica di Grilluz prevede un interessante 3-5-2. I seguenti giocatori scendono in campo: Mennella – Di Próspero, Ghinelli, Piconese – Magyar, Kravchuk, Pozuelo, Bauer, Zdzieszyński – Del brusco, Wandtke.
BoCaNeGrAs ha deciso di utilizzare un 4-3-3. Fanno il loro ingresso sul terreno di gioco: Bagnariol – Soto, Febbrari, Palandri, Walioszczyk – György, Finocchiaro, Benedetti – Smital, Gałus, Linntam.BoCaNeGrAs tenterà di sorprendere la difesa avversaria con dei rapidi contropiede. Al 3° T. Gałus interrompe un’azione offensiva degli avversari e si lancia in un contropiede solitario, vola verso la porta avversaria ma sciupa miseramente calciando sui tabelloni pubblicitari. Per BoCaNeGrAs ci sarà un’altra occasione. I. Kravchuk viene ammonito per Grilluz in seguito ad un brutto fallo. Ed è il 26° minuto che vede librarsi la gioia del pubblico di Grilluz: una sovrapposizione sulla destra di L. Pozuelo trova impreparata l’imbambolata difesa ospite. Stop e tiro d’esterno sul palo lontano: 1 a 0! Al 33°, Grilluz riesce a mettere uno dei suoi avanti in condizione di tirare a rete da pochi metri fuori dell’area di rigore, S. Bagnariol non si fa sorprendere e risponde con una spettacolare parata in tuffo. B. Magyar abbandona il terreno di gioco al 34° minuto per una botta alla schiena. Per rimpiazzarlo entra in campo D. Santen. 1 – 0, e siamo a metà gara. Nella zona nevralgica del campo Grilluz ha avuto la meglio, controllando il gioco per un buon 73% della frazione.

Dopo 48 minuti è stato concesso un calcio di punizione a Grilluz. Anziché tirare direttamente in porta, il tiratore opta per una variante indiretta che sorprende i suoi stessi compagni. J. Wandtke riesce a calciare ma, dalla posizione in cui si trova, il massimo che può ottenere è la rimessa dal fondo! BoCaNeGrAs attende il concludersi del gioco avversario e reagisce con sfuriate in velocità; un tipico esempio è ciò che è accaduto al 49°: A. Linntam viene smarcato sulla tre quarti in posizione centrale da un lancione di 40 metri, mette a sedere l’ultimo difensore, e sigla il 1 a 1. Al 57°, i padroni di casa falliscono una ghiotta occasione per passare;L. Pozuelo colpisce al volo un pallone proveniente dalla destra ma il pallone sfiora il montante opposto. Al 58° BoCaNeGrAs è ripartita in contropiede, ma l’azione si è conclusa con un debole tiro dalla sinistra di R. Smital, nessun problema per il portiere. S. Palandri dà tutto come al solito, ma il caldo di oggi lo ha stremato completamente. J. Wandtke di Grilluz cerca di sfondare per vie centrali in cerca del vantaggio, ma la difesa ospite si dimostra sempre attenta. Dopo 66 minuti la difesa di BoCaNeGrAs intercetta la palla e lancia immediatamente il contropiede, ma T. Gałus si fa anticipare dal portiere avversario. G. Bauer riceve sulla destra, fa fuori il suo marcatore e spara una cannonata che viene però respinta dalla traversa. Si resta sul pari, niente da fare per Grilluz. Mentre ci avviciniamo al 75° minuto, l’allenatore di BoCaNeGrAs decide che è giunto il tempo per una sostituzione. T. György, visibilmente deluso, lascia il campo a E. Zurlys. Nella fase finale dell’incontro, BoCaNeGrAs sta subendo il gioco degli avversari, più abituati a situazioni così delicate. BoCaNeGrAs può andare in vantaggio al 81° minuto. E. Finocchiaro irrompe sulla destra ma si allunga troppo la palla e G. Mennella, in uscita, lo anticipa. Dopo 82 minuti dall’inizio della partita, L. Pozuelo viene contrastato duramente ma sembra essere in grado di rimanere in campo per Grilluz. Il centrocampo di Grilluz è stato superiore a quello avversario, 72% è il possesso palla che sono riusciti ad ottenere.

Nessun vincitore nei primi 90 minuti, la partita proseguirà con i tempi supplementari. Lavagna e gessetto sono serviti al mister di BoCaNeGrAs per spiegare ancora una volta ai suoi quali sono i movimenti che egli desidera, e migliorare la loro capacità di costruire gioco che è attualmente eccellente. Al 91°, l’arbitro segnala una sostituzione per Grilluz. B. Wiloch entra per G. Bauer. Contropiede per BoCaNeGrAs al 93° minuto: E. Finocchiaro scatta sulla fascia sinistra sul filo del fuorigioco, ma non riesce a saltare il portiere. 115 minuti di gioco e L. Pozuelo deve lasciare il campo per un infortunio al ginocchio. Speriamo nulla di grave. Al suo posto entra N. Bozzolan. Dopo il 119°, l’allenatore di BoCaNeGrAs ha deciso di provare ad inserire un nuovo giocatore in campo, facendo cenno a T. Gałus di uscire. E. Eriksson prende il suo posto. Ancora in parità, la partita verrà decisa ai rigori.

N. Bozzolan ha esitato a lungo prima di tirare, la sua conclusione termina fuori non lontano dal palo sinistro. Nulla di fatto per Grilluz, ancora 1 – 1. R. Smital colloca abilmente il pallone alle spalle di G. Mennella, un gol per BoCaNeGrAs. 1 – 2. I tifosi di Grilluz hanno un dispiacere quando L. Piconese attanagliato dalla tensione, scaraventa il pallone molto alto sopra la traversa. Sempre 1 – 2. Nessun problema emozionale per G. Febbrari che mette alle spalle di G. Mennella. 1 – 3. J. Di Próspero è sembrato incerto sin da quando ha posizionato il pallone sul dischetto, non è quindi sorprendente che il suo tiro sia passato alcuni metri sopra la traversa. Purtroppo per i tifosi di Grilluz il punteggio non cambia. Il rigore calciato da A. Linntam è stato eseguito molto bene ma è stato intuito da G. Mennella, che lo ha parato in un tuffo spettacolare. Purtroppo per BoCaNeGrAs, il punteggio rimane 1 – 3. M. Ghinelli non sbaglia. S. Bagnariol non può fare nulla. Rete per Grilluz. 2 – 3.E. Eriksson calcia un rigore che sembra destinato a togliere le ragnatele dall’incrocio dei pali, ma G. Mennella, evidentemente affezionato a quegli amabili aracnidi, sfodera un intervento miracoloso che conserva il 2 – 3. G. Mennelladispone della freddezza necessaria per segnare il gol del 3 – 3! S. Bagnarioldimostra nervi d’acciaio e segna per BoCaNeGrAs, il punteggio diventa 3 – 4. J. Wandtke è stato autore di giocate memorabili, senza dubbio il migliore in campo nelle file di Grilluz. Chissà che il coach di Grilluz non si sia pentito di aver schieratoN. Bozzolan. Il sito internet dei fan di BoCaNeGrAs ha eletto E. Finocchiaro come migliore in campo. Pessima gara per R. Smital. La partita è terminata 3 – 4. Le due squadre si radunano a centrocampo per scambiarsi una stretta di mano. I tifosi di entrambe le squadre applaudono la sportività dimostrata.

24-11-2015 19:00

BoCaNeGrAs 2 – 4 Campo a mare   V turno di Coppa ItaliaSereno(554560871)

Abbiamo i dati relativi agli spettatori paganti: sono 32474 i tifosi, e bisogna dire che il clima molto benevolo ha fatto il suo, qui al “Craven Cottage” Stadio Enrico Finocchiaro. Winfried Linker è l’arbitro designato con Jean Haus e Pēteris Benetiscome assistenti. I giocatori di BoCaNeGrAs si sono schierati in campo con un rigido 4-3-3. In campo dal primo minuto: Vovchuk – Soto, Febbrari, Cardoso, Walioszczyk – Smital, Pańko, Le Barzic – Blažič, Manzato, Gherardini.
Campo si dispone sul terreno di gioco col 3-5-2. Siamo in grado di elencarvi la formazione in campo dal primo minuto: Fanøe – Bonato, Garza, Wurm – Gotzen, Calabrò, Carlskär, Garber, Beyme – Viñaspre, Bajer.

BoCaNeGrAs si chiude in difesa sperando di approfittare delle ripartenze.BoCaNeGrAs passa in vantaggio al 10° minuto di gioco! La rete del 1 a 0 porta la firma di Menelao Gherardini, abile a liberarsi a centroarea ed a spedire in rete con un destro pregevole dai dieci metri. Ospiti che adesso sono sotto e partita che, di colpo, diventa rovente! Andrea Manzato! È stato Andrea Manzato a siglare la rete del 2 – 0! Il minuto è il 13° quando vi raccontiamo questa azione. Davvero bello il filtro verticale di Leonid Vovchuk, che ha tagliato in due la difesa avversaria pescando Andrea Manzato ai sedici metri. Aggancio col destro e botta rasoterra su cui nulla ha potuto il portiere. La difesa centrale di BoCaNeGrAs sembra insuperabile. Al minuto 24 è Christian Bajer a provare a sfondarla, ma il suo tentativo di ridurre il passivo viene subito fermato. Al 25° Rostislav Smitalinterrompe un’azione offensiva degli avversari e si lancia in un contropiede solitario, vola verso la porta avversaria ma sciupa miseramente calciando sui tabelloni pubblicitari. Per BoCaNeGrAs ci sarà un’altra occasione. I giocatori diCampo non si sono certo arresi, ne è la prova il fantastico gol del 2 – 1. Una serie di passaggi e sovrapposizioni che hanno permesso a Hugo Garza di trovarsi al centro dell’area a tu per tu con il portiere, con tutto il tempo per impallinarlo in tranquillità. Si va al riposo sul risultato di 2 a 1. Dato importante: il centrocampo diCampo ha lavorato meglio di quello avversario: 56% di possesso palla.

Gol! Molto bello l’angolo di Hugo Garza, con Gianluca Carlo Calabrò che incorna a fil di palo. Il punteggio, al 50° minuto di gioco, è adesso di 2 a 2. BoCaNeGrAs si rende pericoloso al 60° minuto con un’accelerazione lungo la fascia sinistra da parte di Menelao Gherardini, la difesa ospite fatica non poco a spazzare via il pallone. Dopo 65 minuti, un passaggio lungo dalla difesa di BoCaNeGrAs apre il contropiede per Amando Soto libero nell’area avversaria. Purtroppo il tiro risulta alto. Gli ospiti sembrano piuttosto distratti nella fase difensiva centrale; fortunatamente per loro, il tentativo di Krzysztof Pańko viene respinto da Jens Fanøe, che salva così almeno il pareggio. Mentre ci avviciniamo al 70° minuto, l’allenatore di BoCaNeGrAs decide che è giunto il tempo per una sostituzione.Rostislav Smital, visibilmente deluso, lascia il campo a Natanael Falcioni. Andrea Manzato avrebbe voluto fortemente continuare a giocare, ma il suo allenatore sembra aver deciso diversamente. Mario Segapeli entra in campo per BoCaNeGrAsquando l’orologio segna 75 minuti di gioco. 57% di possesso palla per Campo, squadra che ha fatto girare meglio il pallone in mezzo al campo.

Ed eccolo, il fischio finale dell’arbitro. Si va nuovamente al riposo, ma il risultato è ancora in bilico. Serviranno i supplementari per decretare un vincitore. Campo può andare in vantaggio al 97° minuto. Christian Bajer irrompe sulla destra ma si allunga troppo la palla e Leonid Vovchuk, in uscita, lo anticipa. Con fin troppa facilità Finn-Alexander Garber si infila in area dalla destra palla al piede ed elude l’uscita del portiere con tiro a mezza altezza. 2 – 3, vantaggio per Campo e sgomento per i tifosi di casa. 103°… Gerhard Gotzen parte da lontano, si guarda a sinistra, si guarda a destra ma non trovando compagni liberi, punta come un treno il centro dell’area e conclude con un esterno destro che scheggia il palo e termina in rete! E non abbiamo dubbi a eleggere il migliore in campo fra i giocatori diBoCaNeGrAs: splendida partita per Marjan Blažič. Inspiegabile la gara di Fryderyk Walioszczyk: un vero fantasma oggi in campo. Un Alejandro Viñaspre a tratti esaltante ha deliziato i tifosi di Campo. Non abbiamo difficoltà a eleggerlo uomo-partita. Hugo Garza avrà gli incubi stanotte. Ha giocato un calcio davvero opaco. La partita si chiude sul punteggio di 2 a 4. Malgrado l’agonismo mostrato in campo, i giocatori delle due squadre si radunano a centrocampo per il consueto cerimoniale di fairplay.

continua…

About the Author