Archive for May, 2016

0

Robbiati, il centrocampo è tuo

Con il presidente Giorgio Mulora in Romania per affari, si pensava ad un ingaggio nell’Est europeo. Invece ecco arrivare Franco Maria Robbiati, passaporto italianissimo, ventenne centrocampista con diverse caratteristiche interessanti.
«È molto alto, quindi ci aiuterà nel gioco aereo – evidenzia prima di tutto Benedetto Tardini -. La primaria non è elevata, quindi può darsi che non sarà subito titolare. Tuttavia gode di discrete secondare, sia offensive che difensive. Non è male sui calci piazzati indiretti e soprattutto ha un buon carisma. Dicono che abbia un pessimo carattere, ma è uno che sa farsi ascoltare nello spogliatoio. L’intenzione è quella di percorrere un lungo pezzo di strada insieme».
Robbiati è giunto pressoché a parametro zero: è costato 1.000 euro appena. Il suo precedente club, il Montignoso A.C., è una formazione toscana di VIII Serie, in cui tuttavia ha giocato appena due partite di campionato.
Sarà interessante capire chi lascerà il posto a Robbiati: «L’organico va sfoltito», conferma Tardini. Il principale indiziato è Nicola Infulati, che mai è rientrato appieno nei programmi del sodalizio biancomalva.

2

Il Borgomalva investe: due nuovi assistenti per Tardini

Benedetto Tardini ha due nuovi assistenti. Prezzo più alto, livello 4 per entrambi. Scaduto il contratto stagionale (16 settimane) di Diego Dobrovich e Massimo Serreli (livello 3), la dirigenza biancomalva ha deciso di investire nella crescita dei giocatori mettendo sotto contratto Settimio Pavi e Baldo Pedone.
Ai nuovi arrivati il compito di aiutare Tardini a far maturare la rosa: un lavoro imporante, tanto più oggi che stanno entrando in organico i ragazzi provenienti dal vivavio.

0

La prima volta (in amichevole) di un 4-5-1

Benedetto Tardini sta già pensando alla prossima stagione. E lo fa proponendo, per la prima volta, un 4-5-1: «È uno schema che ci può servire in futuro, per aumentare la nostra imprevedibilità».
Punto fermo, l’allenamento in regia, reparto dove ha fatto il suo esordio il deb Lorenzo Lombisani (a fianco di Amorese e Leonetti (con Sendic e Infulati sulle ali).
Il Borgomalva F.C. in versione difensiva ha perso 0-1 in casa con i danesi del FC Cisse (VI Serie). Pangallo si è infortunato (per fortuna in modo non grave) all’89’.

1

Lorenzo Lombisani: primo promosso della storia

Primo giocatore del vivaio biancomalva a fare il suo ingresso in prima squadra, Lorenzo Lombisani era uno degli elementi della formazione giovanile originaria.
Ha 17 anni e 86 giorni, è tecnico, ma è un terzino (accettabile in difesa, insufficiente in cross): insomma, la specialità sbagliata. «Ma io sono disposto a cambiare le mie caratteristiche, allenandomi duramente», ha dichiarato Lorenzo, giungendo per la prima volta allo Stadio del Borgo.
Pare che l’allenatore Tardini lo abbia preso in parola e che domani, in amichevole, lo schiererà a centrocampo per farlo crescere in regia: «È il più giovane del gruppo, migliorerà in fretta», ha commentato il mister.
Lombisani ha disputato 18 partite nel Borgomalva Junior, realizzando 4 reti (di cui 2 su rigore).

0

Buggea è veloce: si spera che abbia cross o attacco

Un grande prospetto o un mezzo bidone? Walter Buggea continua ad essere un mistero. L’ultimo arrivato nel clan biancomalva (settore giovanile) ha impressionato tutti con la sua velocità: una grande notizia! Tuttavia la sua modestissima prestazione difensiva (livello scarso!) fa da contraltare. Ora sarà testato all’ala e in attacco, nella speranza di trovare qualche skill interessante oltre alla prospettiva (buona) in regia.
Notizie liete da De Martini, scattato a insufficiente in attacco.

0

In Bosnia basta un gol di Tallarida

Bell’avvio di campionato per il Borgomalva Junior, capace di spuntarla 0-1 sul terreno dei Nowhere Boys (Bosnia Erzegovina). La rete decisiva è stata firmata da Manuele Tallarida al 78′, con un bel colpo di testa su angolo di Lombisani (quest’ultimo all’addio: sarà il primo atleta ad essere promosso dal vivaio in prima squadra!).
Gara molto chiusa, con i bosniaci padroni del campo ma sterili in attacco (5-5-0) e incapaci di scardinare la munita retroguardia biancomalva (5-2-3). Infortunio non grave per De Martini, sostituito da De Falco in attacco. Deludenti Mattia Borredon come portiere (resta da sperimentare come ala offensiva e attaccante, ma sembrerebbe un bidone) e il deb Walter Buggea come difensore (4).

1

Borgomalva perfetto: 10-0, terzo posto, cannoniere

La prima stagione della storia del Borgomalva F.C. non poteva concludersi in modo più positivo. La formazione di Benedetto Tardini ha centrato tutti gli obiettivi: terzo posto e titolo di capocannoniere per Lewis Grantham.
In uno Stadio del Borgo rinnovato per la seconda volta (17.500 posti) ma con molti spazi vuoti (12.833 spettatori), i “muli” hanno affrontato The Italian Stars, squadra già regolata, nella prima giornata, con un largo 0-8.
Per evitare di mettere a repentaglio il terzo posto occorreva vincere di goleada, impedendo al San Paolino di recuperare nella differenza reti. Tardini ha perciò predisposto un 2-5-3 molto offensivo, con libertà d’inventiva, ma con un centrocampo molto giovane, perché occorre guardare al futuro con un piano di allenamento più efficace.
Ecco spiegata la formazione: Circelli; Curinga, Cesare Vestri (due difensori offensivi); Monda, Del Nero, Pologea, Ilić, Bonetti; Stefanelli, Grantham, Leonetti. Bonetti all’ala (e se la cava come interno) e Del Nero titolare le due sorprese principali.
La partita è stata senza storia. Gli ospiti toscani hanno ulteriormente agevolato il compito dei biancomalva restando in dieci per l’espulsione, al 34′, del centrocampista Pellegrino Berrettoni. I “muli”, in ogni caso, erano già sul 3-0 grazie a una doppietta di Grantham e alla rete di Bonetti. Nel primo tempo, quindi, hanno colpito anche Ilic e Stefanelli.
Grantham aveva così già virtualmente superato Fetecua, del Forlimpopoli, con 19 reti. Ma – dopo il 6-0 siglato da Leonetti – ecco che l’inglese, fresco 35enne, indovina un’azione imprevedibile e spettacolare: doppio dribbling e lob sul portiere. Fantastico: hattrick, 20 gol stagionali e titolo di capocannoniere in tasca.
C’è gloria anche per Leonetti, che raggiunge la doppia cifra siglando altre due reti, e infine per Curinga, all’89’.
Allo Stadio del Borgo è festa grande. La Serie VIII.1752 (stagione 61) è stata vinta dai Pirates Tortoreto, con 40 punti. Secondo l’A.C. Forlimpopoli, con 34 e spareggio promozione in vista. Sul podio, come sperato, il Borgomalva F.C., con 26 punti come il San Paolino FC ma una migliore differenza reti (+44 contro +35). Quinta la Fortitudo Torrile (21), a seguire le tre squadre “bot”: Vejgo (10), Pandora Bull (4) e The Italian Stars (3).
Lewis Grantham s’impone come top scorer con 20 reti, contro le 18 di Reinaldo Fetecua e le 14 di Ethan Trevaillon (entrambi del Forlimpopoli). Sesto posto per Salvatore Leonetti con 10.

0

Walter Buggea, buon regista in prospettiva

Ci ha pensato a lungo, Simone Bellavia, prima di dare il via libera all’ingaggio di Walter Buggea: un centrocampista in prospettiva buono, ma di 16 anni e 32 giorni (e debole in passaggi).
«Speriamo non sia troppo indietro, potrebbe crescere insieme a D’Occhio. Ma chissà perché avevo idea che sarebbe potuto arrivare qualcosa di meglio», ha dichiarato l’allenatore.
«Secondo me è una delle migliori segnalazioni della storia biancomalva», ha replicato un po’ seccato lo scout Felice Fossati.
Forse le perplessità e i malumori sono accentuati dalla rinuncia, forzata e dolorosa, a un ragazzo molto caro a tifosi e dirigenti: Adriano Bassi, che si ferma un giorno prima della sua possibile promozione. «Lo so, non sono all’altezza della prima squadra. Ma ho sempre sognato di potercela fare», ha dichiarato il ragazzo con la voce rotta dall’emozione.

0

“Coppa del Mulo”: un benvenuto ai partecipanti

Il Borgomalva F.C. ha istituito un trofeo che intendere mettere in palio ogni anno, alla fine della stagione. Si chiama “Coppa del Mulo”, ovviamente dedicata alla mascotte della squadra biancomalva.
Hanno accettato l’invito a partecipare – e per questo meritano il plauso e la riconoscenza del club – Dinamo Tovan (Lombardia, VIII Serie); Shaddini (Lombardia, VIII Serie); A.C. Milan United (isole Far Oer, IV Serie). I nordici, sulla carta, sono nettamente i favoriti per il successo finale, essendo una vera “multinazionale” di Hattrick.
Il torneo inizierà lunedì 30 maggio con due semifinali a eliminazione diretta: Borgomalva F.C.-Dinamo Tovan; Shaddini-A.C. Milan United.

0

“_A_League_”, talenti di super squadre

I “muletti” di Simone Bellavia sono subito chiamati a un nuovo impegno. Sono stati infatti iscritti al campionato _A_League, organizzato a partire da domenica mattina dai sanpietroburghesi del Bratsk Icicles (formazione giovanile dell’Hare Krishna di IV Serie russa).
Altre squadre iscritte: Hinne Pampers (Hinne Dicht, Hessen, Germania, VI Serie); Nowhere Boys (Nowhere Man, Bijeljina, Bosnia Erzegovina, III Serie).
Si prospetta davvero un torneo impegnativo, con giovani talenti di squadre prestigiose.