Archive for December, 2016

0

14ª giornata – Fine d’anno, Borgomalva quarto all’esordio in VII

Quarto posto. Non male, per una debuttante in VII Serie che puntava solo alla salvezza. La posizione garantisce uno spareggio proibitivo per la promozione in VI, ma non è certo tra gli obiettivi della società: «Per quello abbiamo dato il massimo quest’oggi» conferma l’allenatore Lewis Grantham, che è tornato a giocare 90 minuti (e a segnare) per l’assenza dell’infortunato Leonetti.
I biancomalva hanno vinto 2-7 sul terreno di una squadra già retrocessa matematicamente, il Wembley United, e purtroppo in disarmo: gli avversari hanno schierato appena nove uomini. Ne è venuta fuori poco più di un’amichevole. Oltre a Leonetti, l’undici titolare era privo di Gabellone, mentre Pologea non è stato rischiato per la forma deficitaria.
La gara è stata divertente. Tanti gol: importantissima tripletta di Gottarelli, che aggancia la vetta della classifica dei cannonieri; reti singole di Mangini, Stefanelli, Grantham e Ilić. Un plauso agli avversari: chi c’era si è dannato l’anima.
La graduatoria finale della Serie VII.409 è la seguente: 1º Honved Palermo 35; 2º Pescerosso 32; 3º Palestrina Team 23; 4º Borgomalva F.C. 22; 6º FC Ciapafusal 19; 7º Wembley United 10; 8º Pecandegnaba 4.
Tra i cannonieri, insieme a Gottarelli, vincono il trofeo Alfredo Moreno Clérigo (Real Caturano) e Carlo De Cicco (Pescerosso) con 10 reti; seguono Köbi Aregger (Palestrina) con 9; Francesco Maria Gattai (Pescerosso) con 8; Morten Moskjær (Honved), Karol Wincel (Honved) e Antonio Bonetti (Borgomalva) con 7.

0

Palmirani, promozione simbolica

Andrea Palmirani non avrà futuro tra i professionisti. Eppure la dirigenza ha deciso di promuoverlo comunque dalle giovanili, alla bella età di 18 anni e 20 giorni. Un premio per questo ragazzo molto serio e retto, che pure – nel Borgomalva Junior – non giocava da un pezzo.
Accettabile in cross e insufficiente in attacco, ha collezionato 10 presenze e 1 gol nel Borgomalva Junior. È stato messo sul mercato. Servirebbe ben più di un miracolo.

0

Il 2016 finisce con l’arrivo di Sergio Ferri

Finisce con il botto, il 2016 del Borgomalva Junior. Sergio Ferri potrebbe davvero diventare un ottimo prospetto. Scoperto da Felice Fossati in Piemonte, il ragazzo ha 15 anni e 107 giorni, ma è già insufficiente in passaggi, potrebbe diventare tale in difesa ed è uno straordinario colpitore di testa.
«Ha già rivelato molte doti – afferma lo scout che lo ha indicato – e potrebbe davvero nasconderne altre». Sarà provato prima di tutto come centrocampista, per farlo eventualmente crescere assieme a Guzzi e Lullin.

0

Amichevole utile per portiere e ali

Il Borgomalva Junior ha approfittato della partita amichevole, disputata ieri sera contro i greci del Lmsjunior, per sperimentare il livello di parate di Neritan Çuni (già insufficiente) e per dare una chance ai giocatori di fascia.
Nessun campione. Ciro Mula è stato abbastanza deludente anche come terzino; Sergio Negretto si è rivelato piuttosto indietro in questo fondamentale, in cui potrebbe diventare buono; Ruben Guido non è granché in generale.
«Credo che punteremo molto su Neritan Çuni e sui nostri registi Piersandro Guzzi e Giovanni Lullin», ha dichiarato l’allenatore Simone Bellavia.

0

“Muletti” travolgenti: addirittura 8-0

Il risultato non inganni: l’epoca attraversata dal Borgomalva Junior non è particolarmente felice, per quanto riguarda i talenti. Però, proprio per questo, inaugurare il nuovo campionato (AAA Best Series) con un largo successo, 8-0, strappa almeno un sorriso ai responsabili del settore giovanile biancomalva.
Grandi protagonisti di giornata Gian Luigi Branca, autore di quattro reti (due su rigore) e Ruben Guido, che ha firmato una tripletta. L’ultimo gol a tabellino è stato di Guzzi.
A secco il bomber Anselmo Bragone, infortunatosi lievemente al 43′. Gravissimo (quattro settimane) è invece il problema occorso ad Alessandro Moglie, a cui vanno i più fervidi auguri di guarigione da tutto l’ambiente.
Notizie positive da parte del portiere Cuni: potrà diventare buono!

0

Andorrani strapazzati al Borgo: 5-0

Amichevole di prestigio contro una squadra di III Serie, sia pure del Principato di Andorra: il Farlek FC. Gli iberici sono stati sconfitti al Borgo per 5-0, con reti di Tallarida, Robbiati, Lombisani, Boccalatte e Buggea.

0

Impegno molto “nazionale” nell’AAA Best Series

Inizia oggi, con le gare alle 20,30, il prossimo campionato a cui partecipa il Borgomalva Junior. L’AAA Best Series è un torneo internazionale, ma molto italiano: vi prendono parte la Fulgor Under17 (squadra giovanile della Fulgor Farra, Veneto, VI Serie); il FCG Articolo 11 (FC Articolo 11, Piemonte, VII); il Motyczaki Dzieciaki (MotyczakiFC, Polonia, VIII).

0

Neritan Çuni, speriamo sia un portiere

Neritan Çuni, ragazzo italo-albanese di 15 anni e 99 giorni, si è aggregato al gruppo del Borgomalva Junior, su raccomandazione di Fabio Trequattrini.
«È nato e cresciuto in Valle d’Aosta – spiega lo scout -. Sono convinto che possa essere un buon portiere». Le sue skill, per il resto, sono davvero disastrose. Anche in difesa, purtroppo, potrà al massimo diventare scarso.
Neritan Çuni prende il posto di Scipio Loi, che ha “gettato la spugna”.

0

13ª giornata – Natale amaro: Borgomalva bloccato

Sembrava fatta. Sembrava una vittoria meritata. E invece, nel finale, il Real Caturano è riuscito a rimontare due reti al Borgomalva F.C., impattando 2-2 nel match della Vigilia di Natale, disputato allo Stadio del Borgo.
Un pareggio amarissimo, per Grantham e compagni, tanto più che occorre fare i conti con l’infortunio del 36enne Gabellone (per fortuna non grave) e di Salvatore Leonetti (previste due settimane di stop, stagione dunque finita).
«Non credo che oggi dobbiamo rimproverarci molto. Ci siamo messi nelle condizioni migliori per vincere la partita. Gli avversari hanno una grande difesa, sono stati bravi a non subire troppe reti e, nel finale, hanno avuto un pizzico di fortuna dalla loro parte», è il riassunto di Lewis Grantham, indubbiamente rammaricato.
Il Borgomalva si era schierato con un 2-5-3, con Di Biagio sulla linea mediana, Bonetti tornato all’ala e Leonetti nel tridente d’attacco. Solido 4-4-2 dei campani.
Il dominio è stato piuttosto pronunciato. I gol di Leonetti e Bonetti su rigore sembravano aver incanalato la gara sui giusti binari. Il Real si è giovato di un gol di pura esperienza del bomber Alfredo Moreno Clérigo (all’88’), per poi impattare un minuto dopo con il difensore Mike Windum.
Nel concitatissimo finale, tra gli avversari si fanno male Baragli e Atacaite, mentre Stefanelli fallisce la palla del 3-2.

0

Terza sconfitta consecutiva: è crisi

«Il responsabile? Sono io». Lewis Grantham non si tira indietro e fa piena autocritica dopo la terza sconfitta consecutiva in campionato, il 3-2 di oggi in casa del FC Ciapafusal. «Non abbiamo affatto preso sottogamba l’appuntamento, al contrario. Ho sbagliato a rinunciare in partenza ai punti nelle due giornate precedenti».
Non ci sono problemi di classifica: a due giornate dal termine, il Borgomalva F.C. è quinto a più otto dalla settima. Però i tifosi avevano fatto il “palato” a un’altra posizione. «Ora cercheremo di chiudere al meglio la stagione, dando il massimo contro il Real Caturano e il Wembley United, impegnate nella corsa-salvezza.
Il tecnico inglese, protagonista di una grande prima parte di campionato e ultimamente un po’ opaco nelle scelte, ha sicuramente sbagliato nell’arrestare la crescita del centrocampo. Poi sta pagando circostanze sfortunate, come la crisi di forma di Pologea, imprescindibile (il sostituto di oggi, Robbiati, non è stato troppo efficace), e l’appannamento di Bonetti (il peggiore in campo, nel ruolo, ormai non più suo, di terzino). Infine Leonetti, oggi nuovamente schierato all’ala, che continua a non lasciare il segno.
Il 3-5-2 dei “muli” è stato messo sotto dal 3-4-3 dei bianconeri lombardi, che hanno probabilmente preparato in modo speciale l’incontro. Nei primi venticinque minuti si è visto solo il Ciapafusal, in rete con Jan Anzelj e Jailson Avelar. Sfiorato il terzo, i padroni di casa si sono distratti e hanno permesso a Gottarelli, sempre una certezza, di dimezzare lo svantaggio.
Nella ripresa il Borgomalva ha dato il massimo, con orgoglio. Tante le occasioni sfumare, soprattutto sui piedi di Ilić. Stefanelli, al 63′, ha trovato addirittura il pareggio, illusorio: Emiliano Tarani, undici minuti dopo, ha firmato il successo definitivo del Ciapafusal, che agguanta così il Borgomalva a 18 punti.
«Il terzo posto è ancora possibile – dice per spronare i compagni Patrizio Gottarelli, il migliore tra i biancomalva -. Dobbiamo crederci e provarci».