Archive for July, 2017

0

Vivaio sterile, Cavaliere non è meglio di Gioveni

Graziano Gioveni non era granché ed è stato scartato, ma Andrea Cavalieri – il suo sostituto nel vivaio biancomalva – non sembra più promettente. Selezionato in Valle d’Aosta da Fabio Trequattrini, ha 16 anni esatti ma ha già alle spalle ben tre “no” da parte di altri settori giovanili. Insomma: essendo debole in attacco e potenzialmente debole in difesa, non sembra avere alcuna chance di professionismo.

0

12ª giornata – Brutto scivolone, ora si rischia

Il Borgomalva F.C. cede sul terreno dell’ultima in classifica, per 5-2, in una gara da tripla. Ora gli uomini di Lewis Grantham, in virtù dei pareggi di Berdox e Roman Vipers, rischiano ancora la retrocessione diretta, a due partite dalla conclusione.
«I Rapid Vikings sono un’ottima squadra, complessivamente superiore alla nostra. Non ho proprio idea del perché si trovino così a fondo graduatoria, ormai condannati alla retrocessione», premette Grantham in conferenza stampa.
«Temevamo il loro valore. A dirla tutta, pensavamo potessero metterci ancora più in difficoltà in mezzo al campo. Ecco perché abbiamo preferito puntare su un 5-4-1 votato al contropiede. Dobbiamo conquistare gli spareggi e presentarci al meglio all’appuntamento. Non possiamo sprecare troppe energie fisiche e soprattutto mentali. Ma ora dobbiamo guardarci le spalle: non abbiamo ottenuto ancora nulla».
Per quanto il punteggio sia davvero troppo severo con i biancomalva, si sono palesati ancora una volta i limiti offensivi dei ragazzi del presidente Mulora. Il solo Gottarelli non può far molto. Stefanelli (rimasto in panchina) è troppo scarso per questo livello, Leonetti è ormai dimenticato per il suo pessimo momento di forma, Bragone è troppo acerbo. E che dire, poi, della cronica carenza di uomini di fascia?
«Oggi abbiamo riesumato Gudas, che è stato ancora tra i più incisivi nonostante la scarsa forma», ammette Grantham. Gudas è stato anche l’autore di una delle reti, mentre l’altra è stata siglata dal solito Patrizio Gottarelli.

La giornata in Serie VI.931 – Colombaro F.C.-Villa d’Agri 2-1, The Haslets-Roman Vipers 2-2, F.C. Berdox-Gufoccer 2-2

Classifica – 1º Gufoccer 25 punti (+21); 2º Villa d’Agri 23 (+8); 4º Colombaro F.C. 22 (+9); 4º The Haslets 21 (+14); 5º Borgomalva F.C. 15 (-1); 6º Roman Vipers 13 (-4); 7º F.C. Berdox 10 (-21); 8º Rapid Vikings 6 (-26).

Cannonieri – 1º Patrizio Gottarelli (Borgomalva) 9 reti; 2º Carlo Altieri, Massimo Barbaro (Colombaro), Joachim Boś (Gufoccer) 8.

0

Esce Ravera, entra il promettente Cesano

Due ragazzi piemontesissimi, che più piemontesi non si può. Andrea Ravera lascia il gruppo del Borgomalva Junior: troppo scarse le sue doti a quasi 17 anni; lo rileva Alessandro Cesano, debole in cross e potenzialità accettabili in attacco.
Cesano è stato selezionato da Benedetto Tardini in Liguria, dove il ragazzo stava trascorrendo il periodo estivo: ha 15 anni e 96 giorni e tanto margine di miglioramento. «Ci voleva, un prospetto così», ha detto con un po’ di sollievo il presidente Giorgio Mulora.

0

11ª giornata – Altro pareggio con una corazzata

Pubblico da record (32.621 spettatori, per un incasso di 325.367 euro) e applausi a scena aperta per una delle partite più divertenti dell’anno.
In conferenza stampa Natov ha ringraziato i tifosi, poi ha analizzato così la gara: «Questa volta avremmo meritato la vittoria. Ma in questa stagione ci sono state altre circostanze a noi favorevoli, quindi nessun mugugno, complimenti agli avversari e accontentiamoci di questo punticino che fa classifica». Nikolay Natov, capitano d’emergenza visto il protrarsi dell’assenza di Gudas (completamente fuori forma dopo l’infortunio) ha ben capito l’approccio al calcio che si ha qui al Borgo. Massimo rispetto per i verdetti del campo, ancor di più per le squadre che si affrontano: figuriamoci quando in Piemonte salgono corazzate del calibro di The Haslets.
I biancoverdi romani sono una squadra equilibrata, con un grande potenziale offensivo. Ecco perché Grantham ha schierato un 3-5-2 molto robusto a centrocampo, con lo stesso Natov in appoggio, i rientranti Pologea e Ilic accanto a Pasinato, Bonetti ala verso il centro e Del Nero trequartista. Il dominio nella zona nevralgica del campo ha garantito tante azioni, ben otto, ma ne sono state finalizzate solo tre (da Gottarelli, Pologea e Ilic). Tre su tre, invece, per The Haslets, che all’83’ perdeva 2-1 e all’85’ si è trovato addirittura sul 2-3, prima della rete finale (strameritata) del serbo del Borgomalva.
«Va detto che per quasi un’ora abbiamo giocato in undici contro dieci. Dobbiamo essere più cattivi davanti porta», dice il centravanti Gottarelli, sempre capocannoniere (in coabitazione) del campionato con otto reti. Un po’ di sana autocritica non guasta.

La giornata in Serie VI.931 – Villa d’Agri-F.C. Berdox 3-0, Roman Vipers-Colombaro F.C. 4-4, Gufoccer-Rapid Vikings 8-1.

Classifica – 1º Gufoccer 24 punti (+21); 2º Villa d’Agri 23 (+9); 3º The Haslets 20 (+14); 4º Colombaro F.C. 19 (+8); 5º Borgomalva F.C. 15 (+2); 6º Roman Vipers 12 (-4); 7º F.C. Berdox 9 (-21); 8º Rapid Vikings 3 (-29).

Cannonieri – 1º Patrizio Gottarelli (Borgomalva), Carlo Altieri, Massimo Barbaro (Colombaro), Joachim Boś (Gufoccer) 8 reti.

0

Ceduti Ceretta (affarone) e De Nuccio

Il futuro di Valerio Ceretta è lontano dal Borgo. Lo si sapeva, lo si dava per scontato. Un ottimo giovane come lui (promosso a 17 anni e 10 giorni, con buono in difesa e insufficiente in regia) aveva sicuramente molte possibilità di trovare un ingaggio. L’asta che si è scatenata per Ceretta ha però avuto un esito sorprendente, raggiungendo una cifra ragguardevole: 113.200 euro, pagata dal Klokan000 (Slovenia, IV Serie).
È riuscito per il rotto della cuffia a ottenere un contratto anche l’altro difensore Giancarlo De Nuccio: venduto a 17 anni e 4 giorni, doppio accettabile in difesa e passaggi, nonché insufficiente in attacco, a soli 1.000 euro. Giocherà anch’egli nell’ex-Jugoslavia, in particolare in Croazia, cioè nel Tocionik (IV Serie).

0

Hinterstocker difficilmente sarà un campione

Il neo arrivato nel vivaio biancomalva ha padre tedesco e madre piemontese: Torsten Hinterstocker, selezionato tre giorni fa da Felice Fossati, è arrivato al Borgo accompagnato da una certa attesa. Purtroppo la partita disputata contro l’FC 4444 (Moldavia), pur vinta 4-1, non ha messo in mostra un particolare talento nel ragazzo, schierato attaccante.
«È un 15enne ed è già insufficiente in passaggi, ma non migliorerà. In attacco potrà al massimo diventare debole, così come in difesa. Speriamo in un talento in cross e in regia, oltre che in qualche specialità, ma le possibilità che diventi un campione si sono ridotte sensibilmente», dice senza alcun ottimismo l’allenatore Antonio Stimoli.
Per la cronaca, hanno segnato Cantarini (doppietta), Alberti e Ilari.

0

10ª giornata – I biancomalva stoppano la capolista

La prima delle due sfide consecutive casalinghe contro le padrone del campionato finisce 1-1 e il Borgomalva può davvero festeggiare: non è da tutti stoppare la capolista Gufoccer in condizioni d’emergenza.
Davanti a 30.887 paganti i biancomalva si sono dovuti inventare un 5-4-1 molto rimaneggiato, a causa del mancato recupero di due pilastri come Pologea e Ilic. Spazio dunque a Di Biagio sulla linea difensiva e soprattutto a De Martini in mezzo al campo: una grande opportunità per il gioiello del vivaio, che non riesce ancora a dimostrare tutto il suo valore.
La gara è stata del tutto sorprendente. Infatti anche Gufoccer è venuto al Borgo per giocarsi la gara su difesa e contropiede. Ne è venuto fuori un pareggio con pochi gol e poco spettacolo, con gli ospiti emiliani senz’altro superiori ma ben imbrigliati dalla retroguardia biancomalva.
Le reti sono giunte su due episodi: al 10′ Gottarelli ha segnato di testa su grande spunto di Levorato, pareggio del Gufoccer al 44′ su punizione del cinese 曹 (Cao) 汉祥 (Hanxiang), scaturita da un’azione di rimessa.

La giornata in Serie VI.931 – Rapid Vikings-Colombaro F.C. 3-5, F.C. Berdox-Roman Vipers 0-4, The Haslets-Villa d’Agri 3-0.

Classifica – 1º Gufoccer 21 punti (+14); 2º Villa d’Agri 20 (+6); 3º The Haslets 19 (+14); 4º Colombaro F.C. 18 (+8); 5º Borgomalva F.C. 14 (+2); 6º Roman Vipers 11 (-4); 7º F.C. Berdox 9 (-18); 8º Rapid Vikings 3 (-22).

0

9ª giornata – Sconfitta dolorosa a Roma in uno scontro diretto

Il Borgomalva F.C. ha perso una delle partite-chiave della stagione e, con lei, il quarto posto in classifica. L’analisi del tecnico Lewis Grantham è onesta e senza rimpianti: «Abbiamo deciso di scendere a Roma per giocarcela, ben consapevoli di avere di fronte una squadra in grande crescita probabilmente all’ultima spiaggia nella conquista della salvezza. Abbiamo perso 4-2 contro i Roman Vipers al termine di una grande battaglia. Facciamo i complimenti agli avversari e guardiamo oltre. Ora abbiamo un calendario tremendo e dobbiamo ragionare con umiltà, andando a caccia di ogni punto possibile per conquistare gli spareggi».
Col senno di poi, sarebbe stato più opportuna una gara più accorta. «Io, invece, ritengo che sia stato giusto provarci. Certo, nessuno poteva prevedere che ci saremmo trovati senza due dei nostri più forti centrocampisti, Pologea e Ilic. Ma non accampo scuse: i romani hanno prevalso con merito, gettiamo alle spalle l’accaduto e lavoriamo ancora più duramente», conclude Grantham.
L’allenatore inglese si è trovato dal 41′ senza il rumeno (per molti il giocatore più forte dei “muli”), sostituito da De Martini, e dal 55′ di Ilic, che è stato rilevato da un Mangini completamente fuori ruolo. Questo ha senz’altro agevolato il successo dei padroni di casa, comunque già in vantaggio.
I due tentativi di rimonta, firmati da Bollmann (2-1) e Gottarelli (3-2) hanno illuso i tifosi al seguito, ma non hanno mai davvero messo in discussione i tre punti per i Vipers.

La giornata in Serie VI.931 – Colombaro F.C.-F.C. Berdox 5-1, Villa d’Agri-Rapid Vikings 4-0, Gufoccer-The Haslets 2-1.

Classifica – 1º Gufoccer 20 punti (+14); 2º Villa d’Agri 20 (+9); 3º The Haslets 16 (+11); 4º Colombaro F.C. 15 (+6); 5º Borgomalva F.C. 13 (+2); 6º F.C. Berdox 9 (-14); 7º Roman Vipers 8 (-8); 8º Rapid Vikings 3 (-20).

0

Prospettive buone per Leonardo Ilari

Prospettive buone! Certo, la skill promettente è passaggi, ma in un periodo di magra come quello che si vive al Borgo fare gli schizzinosi sarebbe incomprensibile.
Leonardo Ilari, 15 anni e 76 giorni, scoperto da Fabio Trequattrini in Valle d’Aosta parte da debole in attacco: «Vedremo presto se si tratta di un giocatore offensivo o difensivo», spiega l’allenatore Antonio Stimoli.
Ilari prende il posto di Riccardo Reccia, davvero poco performante.

0

8ª giornata – I “Muli” raccolgono ben oltre i meriti

«Sono tre punti d’oro. Eppure non riesco a godermeli fino in fondo. Abbiamo sconfitto, grazie a un paio di episodi, un avversario più forte di noi. A parti inverse sarei molto arrabbiato». Il presidente del Borgomalva F.C. Giorgio Mulora cerca di essere il più onesto possibile, analizzando l’esito della sfida casalinga contro il Villa d’Agri Sporting. La capolista è giunta allo Stadio del Borgo non al top della condizione, ma il suo valore a centrocampo e soprattutto il suo temibilissimo attacco erano – sulla carta – decisamente superiori. Ne è venuto fuori un 2-1 che non rispecchia le forze in campo, ma che – ovviamente – è festeggiato dai biancomalva come una vittoria preziosissima.
«Il presidente dice che non abbiamo meritato di vincere? Ha ragione. E io sono il principale responsabile», ammette Lewis Grantham, che ha impostato la squadra in modo molto difensivo (5-4-1, con due trenini sulle ali), ma senza dare indicazioni per le ripartenze in contropiede. «Un errore marchiano che non abbiamo pagato. In altre circostanze abbiamo masticato amaro per delle sconfitte immeritate. Oggi siamo noi dall’altra parte della barricata e, diciamolo francamente, non è il modo di vincere che ci piace».
L’ambiente tira (almeno) un sospiro di sollievo per la lieve entità dell’infortunio di Patrizio Gottarelli, la cui caviglia destra dovrebbe guarire in una settimana. Il centravanti è stato sostituito da Stefanelli al 20′.
A proposito di infortuni: non è stato schierato il lituano Gudas, che pure era pronto – sia pure non al meglio – dopo tanto tempo. Un altro argomento sul tavolo per dimostrare quanto poco il Borgomalva abbia cercato questo successo.
Per la cronaca, è stato decisivo Bonetti: autore di un bellissimo angolo incornato in rete da Ilič al 37′ e freddo nel realizzare un rigore al 60′. I lucani hanno accorciato le distanze con Reithmeier al 67′.

La giornata in Serie VI.931 – F.C. Berdox-Rapid Vikings 2-1, The Haslets-Colombaro F.C. 4-1, Roman Vipers-Gufoccer 3-3.

Classifica – 1º Gufoccer 17 punti (+13); 2º Villa d’Agri 17 (+4); 3º The Haslets 16 (+12); 4º Borgomalva F.C. 13 (+4); 5º Colombaro F.C. 12 (+2); 6º F.C. Berdox 9 (-10); 7º Roman Vipers 5 (-10); 8º Rapid Vikings 3 (-16).

Cannonieri – 1º Patrizio Gottarelli (Borgomalva), Carlo Altieri (Colombaro), Joachim Boś, Cao Hanxiang (Gufoccer) 5 reti.