Promozione Archive

0

L’ala Musi tenta la fortuna

Non sarà facile, per Gaetano Musi, farsi strada nel mondo del calcio professionistico. Il giovane elemento di fascia, accettabile in cross e passaggi, è stato promosso oggi in prima squadra. Lo penalizza la mancanza di specialità e un’età non più tenerissima, 17 anni e 58 giorni: «Io comunque ci spero. Chissà di non avere un po’ di fortuna», ha affermato Gaetano.

0

Li Causi, il miglior crossatore del vivaio

Difficilmente Mauro Li Causi troverà un posto nelle rotazioni d’allenamento della prima squadra. Però, con la sua buona attitudine al cross, associata insufficienti doti di difesa e d’attacco, potrà quasi certamente trovare ingaggio altrove.
Promosso in prima squadra a 17 anni e 31 giorni, quest’imprevedibile uomo di fascia dai capelli lunghi e rossi lascerà un buon ricordo a Borgomalva. Era stato scoperto da Felice Fossati in Piemonte, ma la famiglia è di chiare origini siciliane.

0

Piersandro Guzzi punta sull’imprevedibilità

Dopo la sfortunata esperienza tra i pro di Biancardi e Gaetano, l’approdo in prima squadra di Piersandro Guzzi non è accompagnato dagli auspici migliori. Ha 17 anni e 35 giorni: troppi per ottenere un ingaggio, in quest’epoca di alte aspettative sul mercato dei giovani?
Guzzi è comunque imprevedibile ed è un regista accettabile con passaggi insufficienti. «Speriamo che l’esito non sia scontato, come i suoi assist», afferma Fabio Trequattrini, che l’ha scoperto in Valle d’Aosta.

0

Gaetano, un terzino che ci prova

Accettabile in cross e insufficiente in difesa: basteranno queste skill a Fulvio Gaetano per essere appetibile sul mercato. Ci spera lui e ci spera la società biancomalva, che l’ha promosso oggi, a 17 anni e 8 giorni. L’assenza di specialità potrebbe però giocare un brutto scherzo al giovane terzino.

0

Biancardi si gioca le sue possibilità

Placido Biancardi lo merita: dopo tanta dedizione, sempre disposto a fare da “tappabuchi”, lascia il Borgomalva Junior e tenta l’avventura tra i professionisti.
A 17 anni e 29 giorni non è certo precocissimo, ma la skill accettabile in passaggi e l’ottimo carattere potrebbero garantirgli almeno una chance.

0

La sera di Anselmo Bragone: promosso!

Tutto l’ambiente aspettava da mesi questo momento: Anselmo Bragone ha completato la sua formazione nel settore giovanile del Borgomalva Junior e approda in prima squadra, con la prospettiva di restare e di essere allenato.
Il bomber del vivaio, 21 reti in 30 partite ufficiali, è un centravanti accettabile, bravo di testa, con secondarie insufficienti in regia e difesa (debole in passaggi e calci piazzati).
«Non vedo l’ora di conquistarmi uno spazio. Potermi allenare con il mio idolo Patrizio Gottarelli è straordinario», ha affermato la giovane “stellina”, scoperta in Valle d’Aosta da Fabio Trequattrini.

0

Mario Magatti, perché non provarci?

Mario Magatti non è stato certo al centro delle attenzioni dei responsabili tecnici del vivaio biancomalva: non è mai stato prioritario né per Simone Bellavia, né per Antonio Stimoli. Eppure questo giovane difensore, promosso oggi a 17 anni spaccati, potrebbe avere un futuro da pro.
Ne è convinto il presidente Giorgio Mulora, che lo ha messo in vendita: «È accettabile in difesa e insufficiente in regia, per di più è tecnico. Io ci credo».
Scoperto in Valle d’Aosta da Fabio Trequattrini, quando aveva soli 15 anni e 28 giorni, Magatti ha totalizzato 28 presenze e 8 reti nella sua esperienza con il Borgomalva Junior.

0

Branca tra i “pro”: non resterà al Borgo

Non resterà al Borgo, Gian Luigi Branca: uomo-gol e rigorista del Borgomalva Junior, promosso oggi dopo 31 partite e 17 reti (5 su penalty) tra i “muletti”, sarà infatti messo sul mercato.
A 17 anni e 5 giorni, la sua velocità, sommate alle doti (accettabile in passaggi, insufficiente in difesa, debole in attacco) potrebbe aprirgli più di uno spiraglio di carriera.

0

Palmirani, promozione simbolica

Andrea Palmirani non avrà futuro tra i professionisti. Eppure la dirigenza ha deciso di promuoverlo comunque dalle giovanili, alla bella età di 18 anni e 20 giorni. Un premio per questo ragazzo molto serio e retto, che pure – nel Borgomalva Junior – non giocava da un pezzo.
Accettabile in cross e insufficiente in attacco, ha collezionato 10 presenze e 1 gol nel Borgomalva Junior. È stato messo sul mercato. Servirebbe ben più di un miracolo.

0

Luce in prima squadra: subito sul mercato

La promozione è avvenuta nel momento giusto: 17 anni e 0 giorni. È stato quasi un caso, in questo periodo di poca attenzione da parte della dirigenza biancomalva. Luigi Luce, difensore accettabile insufficiente in passaggi, proverà a conquistarsi un posto tra i “pro”.
Piemontese, scoperto da Fabio Trequattrini, ha totalizzato 26 presenze (senza reti) nel Borgomalva Junior.