Latest Headlines
0

Ferrazzi prende il posto di Li Causi nel vivaio

Volti tirati, nel vivaio biancomalva. La promozione di Mauro Li Causi toglie un valido elemento dalla rosa e il suo sostituto, il 16enne valdostano Andrea Ferrazzi, non sembra all’altezza.
«È un elemento complessivamente insufficiente – lo ha presentato lo scout Fabio Trequattrini -. Attualmente è debole in passaggi e potrà diventare insufficiente in regia». Non si segnalano altre doti particolari. I 16 anni e 34 giorni non fanno fare salti di gioia all’allenatore Antonio Stimoli.

0

Stagione 65 – Le sette super-rivali del Borgomalva

La Stagione 65, prima assoluta per il Borgomalva F.C. in VI Serie (931), vedrà i “muli” di Lewis Grantham confrontarsi con sette corazzate. Ecco la presentazione.

GUFOCCER
Emilia Romagna, presidente: Marcurs, colori sociali: marrone
Stagione precedente: 1º in Serie VI.931, sconfitto nello spareggio-promozione
Palmarès: Due vittorie in VI, una in VIII, una in IX
Ultime dieci stagioni: 9 in V, 1 in VI
Allenatore: Thorsten Rönnborg (37 anni, Svezia, buono/insufficiente)
Schemi preferiti: 3-5-2, 5-3-2, 2-5-3
Note generali: La squadra è composta da 23 giocatori. Il totale del TSI ammonta a 659 500 e la somma dei salari è 186 226 €. Il giocatore medio ha un’età media di 27 anni e 10 giorni e ha giocato 76 partite per la squadra. Il suo TSI è 28 674 e ha uno stipendio di 8 097 €
Stelle: 10. Ruimán Echebarría (29 anni, Spagna, trequartista tecnico, 81 950 di TSI); 1. Nathan Schmoeller (26 anni, Germania, portiere, 9,5 stelle); 20. Uwe Hobel (30 anni, Germania, centravanti abile di testa, 138 reti in carriera)

COLOMBARO F.C.
Emilia Romagna, presidente: Alberdiste, colori sociali: verde
Stagione precedente: 2º in Serie VI.931
Palmarès: Due vittorie in VI, una in VII, una in VIII, una in IX, una in X
Ultime dieci stagioni: 10 in VI
Allenatore: Fausto Tovazzi (39 anni, Italia, buono/insufficiente)
Schemi preferiti: 2-5-3, 2-5-3 attacco al centro, 5-2-3
Note generali: La squadra è composta da 27 giocatori. Il totale del TSI ammonta a 808 150 e la somma dei salari è 220 062 €. Il giocatore medio ha un’età media di 29 anni e 107 giorni e ha giocato 71 partite per la squadra. Il suo TSI è 29 931 e ha uno stipendio di 8 150 €
Stelle: 4. Luciano De Benedictis (29 anni, Italia, centrocampista, 141 410 di TSI); 10. Carlo Altieri (28 anni, Italia, attaccante veloce, fedelissimo); 5. Ferdinando Dal Rio (30 anni, Italia, centrocampista, 8,5 stelle)

ROMAN VIPERS
Roma, presidente: Grick69, colori sociali: giallo-blu
Stagione precedente: 3º in Serie VI.931
Palmarès: Una vittoria in VIII, una in IX, una in X
Ultime dieci stagioni: 5 in VI, 1 in VII, 4 in VIII
Allenatore: Giuseppe Granata (42 anni, Italia, buono/debole)
Schemi preferiti: 3-5-2
Note generali: La squadra è composta da 23 giocatori. Il totale del TSI ammonta a 778 550 e la somma dei salari è 147 790 €. Il giocatore medio ha un’età media di 29 anni e 70 giorni e ha giocato 97 partite per la squadra. Il suo TSI è 33 850 e ha uno stipendio di 6 426 €
Stelle: 5. Franco Capobianchi (26 anni, Italia, centrocampista, 87 270 di TSI); 11. Peer Dürer (29 anni, Germania, attaccante, 10 stelle); 9. Paweł Dułęba (25 anni, Polonia, attaccante, 19 548 € di stipendio)

VILLA D’AGRI SPORTING
Basilicata, presidente: Yakronino, colori sociali: nero
Stagione precedente: 4º in Serie VI.931
Palmarès: Una vittoria in VIII, una in IX, una in X
Ultime dieci stagioni: 2 in VII, 1 in VIII, 1 in X
Allenatore: Eckehart Nansen (58 anni, Svizzera, accettabile/scarso)
Schemi preferiti: 3-5-2, 5-4-1
Note generali: La squadra è composta da 25 giocatori. Il totale del TSI ammonta a 876 820 e la somma dei salari è 240 022 €. Il giocatore medio ha un’età media di 25 anni e 108 giorni e ha giocato 120 partite per la squadra. Il suo TSI è 35 073 e ha uno stipendio di 9 601 €
Stelle: 11. Arne Poppels (26 anni, Germania, attaccante, 110 400 di TSI); 6. Kostas Ziogalas (24 anni, Grecia, centrocampista, 29 100 € di stipendio); 3. Maciej Kisielewicz (25 anni, Polonia, terzino, 9 stelle)

THE HASLETS
Roma, presidente: -MAC-, colori sociali: bianco-verde
Stagione precedente: 5º in Serie VI.931
Palmarès: Una vittoria in VIII, una in IX, una in X
Ultime dieci stagioni: 1 in VII, 1 in VIII, 1 in X
Allenatore: Mario Hinterleitner (41 anni, Austria, buono/debole)
Schemi preferiti: 2-5-3, 3-4-3
Note generali: La squadra è composta da 24 giocatori. Il totale del TSI ammonta a 994 440 e la somma dei salari è 222 140 €. Il giocatore medio ha un’età media di 28 anni e 78 giorni e ha giocato 86 partite per la squadra. Il suo TSI è 41 435 e ha uno stipendio di 9 256 €
Stelle: Andrea Camasta (26 anni, Italia, centrocampista, 203 710 di TSI); Paolo Bottini (24 anni, Italia, centrocampista, 9,5 stelle); 9. Cesare Montefiori (23 anni, Italia, attaccante, fedelissimo, 41 310 € di stipendio)

RAPID VIKINGS
Abruzzo, presidente: 1Boss, colori sociali: bianco-nero-arancio
Stagione precedente: 6º in Serie VI.931
Palmarès: Una vittoria in VIII, una in IX, una in X
Ultime dieci stagioni: 8 in VI, 1 in VII, 1 in VIII
Allenatore: Fabrizio Panigo (40 anni, Italia, buono/insufficiente)
Schemi preferiti: 3-5-2, 3-5-2 attacco al centro, 3-4-3
Note generali: La squadra è composta da 26 giocatori. Il totale del TSI ammonta a 295 080 e la somma dei salari è 136 904 €. Il giocatore medio ha un’età media di 27 anni e 34 giorni e ha giocato 37 partite per la squadra. Il suo TSI è 11 349 e ha uno stipendio di 5 266 €
Stelle: Jean-Charles Ducastel (31 anni, Francia, centrocampista, 8,5 stelle); Edoardo Iacobitti (21 anni, Italia, attaccante potente, fedelissimo, 9,5 stelle); Gjator Butka (38 anni, Albania, difensore, 16 presenze in Nazionale Under 20)

F.C. BERDOX
Marche, presidente: Berdox, colori sociali: grigio-blu
Stagione precedente: 1º in Serie VII.954
Palmarès: Una vittoria in VII, una in VIII, una in X
Ultime dieci stagioni: 6 in VI, 4 in VII
Allenatore: Marian Ratyński (46 anni, Polonia, buono/tremendo)
Schemi preferiti: 3-5-2
Note generali: La squadra è composta da 20 giocatori. Il totale del TSI ammonta a 569 420 e la somma dei salari è 165 582 €. Il giocatore medio ha un’età media di 30 anni e 76 giorni e ha giocato 125 partite per la squadra. Il suo TSI è 28 471 e ha uno stipendio di 8 279 €
Stelle: Roberto Cabrini (30 anni, Italia, centrocampista, 25 580 € di stipendio); Giovanni Maria Sanne (31 anni, Italia, centrocampista, 9,5 stelle); Adrian Pârvescu (32 anni, Romania, centravanti abile di testa, 155 reti in carriera)

0

Li Causi, il miglior crossatore del vivaio

Difficilmente Mauro Li Causi troverà un posto nelle rotazioni d’allenamento della prima squadra. Però, con la sua buona attitudine al cross, associata insufficienti doti di difesa e d’attacco, potrà quasi certamente trovare ingaggio altrove.
Promosso in prima squadra a 17 anni e 31 giorni, quest’imprevedibile uomo di fascia dai capelli lunghi e rossi lascerà un buon ricordo a Borgomalva. Era stato scoperto da Felice Fossati in Piemonte, ma la famiglia è di chiare origini siciliane.

0

Coppa Italia (1) – Muli strepitosi, trionfo ai rigori

Uno straordinario Borgomalva bagna l’esordio in Coppa Italia con una prestazione tutta cuore e orgoglio, battendo la Dynamo Lenin nel primo turno della competizione. Una gara forse irripetibile, in cui i “muli” – di gran lunga meno forti degli avversari – sono riusciti a capitalizzare le occasioni create e hanno trascinato gli abruzzesi ai calci di rigore, risultando infallibili.
La priorità, per Lewis Grantham, è allenare in difesa i talenti Pasinato e De Martini, affiancati dai più esperti Di Biagio e Bonetti. Sulla linea difensiva di sinistra, però, schiera l’esperto Erhard Bollmann, con davanti l’altro nuovo acquisto Tautminas Gudas, a formare un trenino offensivo irrobustito da Gottarelli, nell’insolita posizione di attaccante esterno. In mediana, il trio Ilic, Natov e Pologea cerca di non concedere tutto il possesso palla agli avversari.
La Dynamo Lenin – società alla quinta stagione in sesta serie – propone inizialmente un 2-5-3 che prende il pallino del gioco ma non abbastanza da dominare e si scontra con il muro difensivo biancomalva. Difesa ancor più chiusa del previsto, perché al 2’ Bollmann – con un’incornata su angolo di Bonetti – saluta il suo nuovo pubblico con un gol fulmineo quanto importante.
Il Borgomalva ci crede: sa che serve un miracolo ma l’undici di Grantham ha fatto di tutto per meritarselo. Morales è in giornata ed effettua al 17’ la prima di una lunga serie di parate. Ma i padroni di casa non stanno a guardare e con Pasinato impegnano Bagher.
Il pareggio arriva al 34’ ad opera del difensore centrale Apeldoorn. Morales evita il sorpasso, poi l’arbitro nega un rigore, apparso netto, per fallo su Gottarelli.
Non soddisfatto dell’andamento della gara, l’allenatore della Dynamo Lenin ridisegna i suoi, sostituendo tre elementi nel primo quarto d’ora dalla ripresa e passando al 2-5-3. Le occasioni fioccano, Morales si esalta, l’arbitro, ancora lui, non vede un altro penalty per un’intervento scomposto su Gottarelli.
Nel finale, tanta concitazione, un paio di contropiede sbagliati e due cambi per Grantham: fuori De Martini, dentro Lombisani; fuori Natov (esausto), dentro Del Nero.
I supplementari sono una battaglia. Il Borgomalva vola sulle ali dell’entusiasmo quando Bonetti indovina la ripartenza e, al 93’, riporta avanti i suoi. Appena 120 secondi dopo, però, Pezzoli fredda lo stadio del Borgo, realizzando il 2-2. Un risultato che non cambierà più. Si deve ricorrere al dischetto.
Bollmann apre la serie dei rigori con esperienza e freddezza. Pezzoli provoca Morales ma realizza immediatamente il pareggio.
La calma di Gudas vale il 4-3: se i nuovi acquisti servivano a dare spessore e tranquillità, gli ingaggi sono stati azzeccati. Kutubayev imita Pezzoli: Morales non ci arriva di nuovo e ora è davvero nervoso.
Gli uomini di grande esperienza sono finiti: tocca dunque al rigorista Bonetti, che non sbaglia. Delpino è altrettanto bravo, ma questa volta Morales si supera e para la conclusione! Dopo tre rigori è 5-4 per il Borgomalva!
Tocca a Gottarelli: non è uno specialista, ma ha carattere e classe. Gol! Panigutto è chiamato a tenere accese le speranze degli ospiti: la pressione lo tradisce, il pallone finisce fuori e il Borgomalva si qualifica clamorosamente per il secondo turno della Coppa Italia. Quella vera!
Migliore in campo Erhard Bollmann: davvero un acquisto azzeccato. «Sono felice di essere subito entrato nel cuore dei tifosi – ha detto il tedesco in sala stampa -. Sappiamo che sarà una stagione durissima, ma vogliamo la salvezza: e un turno in più in Coppa Italia ci sarà di grande aiuto per lo spirito di squadra».

0

Bollmann e Gudas: innesti di esperienza per la salvezza

«Siamo in VI Serie: una categoria a cui siamo approdati senza un’adeguata preparazione e senza neppure desiderarlo. Ora, però, ci siamo. E daremo tutto, ma proprio tutto, nella corsa alla salvezza». Così Giorgio Mulora, presidente del Borgomalva F.C., ha introdotto la conferenza stampa di presentazione della stagione, che vede i “muli” iscritti al difficilissimo girone di VI.931.
La prima parte dell’incontro è stato dedicato ai due nuovi acquisti, per i quali la società ha sborsato una somma enorme (2.388.452 € complessivi).
Erhard Bollmann, tedesco di 35 anni, è un universale che ha limiti solo nella finalizzazione d’attacco, ma è bravissimo di testa. Oggi è stempiato ma ai suoi tempi ha disputato tre partite negli Hattrick Masters (nella stagione 62, con i canadesi dell’HT=Poker, segnando anche due reti) più una gara in Nazionale Under 20 della Germania. Arriva per 1.400.000 euro dalla formazione siriana Piratas Da Ria, con cui ha conquistato la promozione in massima serie.
Tautminas Gudas, 35enne lituano, è un esterno difensivo che può essere schierato anche come ala. Imprevedibile, nel bene e nel male, è stato ingaggiato per 975.000 euro. Ha lasciato gli andalusi del FaureZoo, dopo aver contribuito alla promozione in IV Serie spagnola.

0

11ª giornata – Borgomalva non dà scampo a Los Santos

Era “la” partita. Dal match di andata, perso dolorosamente e immeritatamente 4-1, i ragazzi di Lewis Grantham aspettavano la rivincita di oggi. E non si sono fatti sfuggire l’occasione.
Il Borgomalva F.C. si è imposto 6-2 sui valenti veneziani, esercitando un dominio netto a centrocampo, indispensabile per tenere a bada il magnifico attacco centrale degli ospiti. Per riuscirci, Grantham ha arretrato Del Nero in mediana, insieme a Ilic e Pologea, con Stefanelli nell’inedita posizione di trequartista dietro Leonettin e Grantham. Bonetti e Levorato sulle ali e Gabellone e Natov davanti a Morales hanno completato un undici inedito ed efficace. Il 4-3-3 di Los Santos ha puntato tutto sullo sfondamento centrale: poteva essere una buona strategia, ma si è rivelata non sufficiente.
La partita è stata incanalata sui giusti binari sin dal primo tempo, quando Bonetti (due volte su rigore) e Gottarelli hanno scavato il primo solco (3-1, rete ospite di Herchen). Il punteggio è “raddoppiato” nella ripresa: il 3-2 di Manfredini non ha spaventato Natov e compagni, che hanno dilagato con Gottarelli e Leonetti (doppietta).

Classifica: 1º Vickymonza 31 punti; 2º Borgomalva 21; 3º Ciapafusal 18; 4º Los Santos 17; 5º Real Caturano 15; 6º I famosi pazzi, Baby Team 13; 8º Castelvetro 0.

0

Di Muzio, dubbi e speranze

«Non so se abbiamo fatto bene a dare una chance ad Alan Di Muzio. Però Benedetto Tardini ha fatto di tutto per ottenere quest’opportunità». Antonio Stimoli non nasconde dubbi e perplessità sul nuovo innesto nel Borgomalva Junior: un ragazzo ligure di 15 anni e 105 giorni, velocissimo ma apparentemente non molto dotato. Debole in regia, potenzialmente debole in passaggi.
«Sono sicuro che ha delle qualità importanti da scoprire», afferma lo scout che l’ha proposto.

0

Retroguardia concentrata? Si può anche dilagare

Con Cuni in porta e una difesa a cinque molto solida, ben protetta da un centrocampo votato all’interdizione, il Borgomalva Junior ha disputato una partita accortissima, riuscendo a colpire il Wallace Clan (Belgio) ben quattro volte. Le reti, in questo match di torneo, sono state firmate da Barlocco, Ferri, Li Causi e Lantieri.

0

SI allena regia e si vince 3-0

Lewis Grantham è tornato a chiedere ai suoi particolare attenzione sulla fase di creazione e di interdizione: in una parola, la regia. I biancomalva hanno risposto in modo positivo, mettendo in condizione i gioielli Pasinato, De Martini e Bragone, oltre a Boccalatte e Buggea in misura minore, di allenarsi in questo fondamentale.
Bene anche l’aspetto agonistico: il Borgomalva ha battuto con un secco 3-0 Los Brujos del Cuero (Colombia) con reti di Buggea, Del Nero e Stefanelli.

0

10ª giornata – Partita stregata, il Ciapafusal vince 5-0

Nessuno fa drammi, in casa biancomalva: il secondo posto in solitaria è preservato e poi nessuno fa mistero, al Borgo, che la promozione non è (ancora) nei piani del club. Perdere 5-0 sul campo del Ciapafusal, però, fa male: non foss’altro perché il risultato, in queste proporzioni, è del tutto bugiardo.
«Sono quelle partite in cui c’è poco da fare. Ogni occasione per gli avversari è un gol mentre tu, nonostante il gioco espresso, non riesci a costruire nulla di pericoloso», è il riassunto di Lewis Grantham. Non è la prima volta, però, che i “muli” incappano in giornate simili. «La sconfitta ci sta, giocavamo a casa loro in uno stadio gremito. Tuttavia sarebbe stato più equo un 3-2. Altro che 5-0!», afferma, scornato, Salvatore Leonetti, che nel finale ha rimediato un giallo.
E dire che il Borgomalva aveva preparato bene la partita, proponendo un 3-5-2 coperto proprio per non prendere “imbarcate”. Ora ci sono sette giorni per pianificare il prossimo match casalingo, con Los Santos: c’è da vendicare una sconfitta – quella sì – davvero immeritata, all’andata.