Archive for May, 2011

0

Le pagelle del fine settimana.

Data: 28-05-2011

Club Atlètico River Ale – MauSoft
River Coliseum (27.214)

Marcatori: 21′ Danny Brunner (Clu), 22′ Lautaro Ezequiel Santanera (Mau), 29′ Dani Burch (Clu), 40′ Lautaro Ezequiel Santanera (Mau), 43′ Lautaro Ezequiel Santanera (Mau), 44′ Azrul Amri bin Abd Malek (Clu), 81′ Jerzy Kocot (Clu), 84′ Azrul Amri bin Abd Malek (Clu).

 

Club Atlètico River Ale – Peter Svensson (7.5), Dag Bakken (6.5), Jason Sturmfelz (6), Gary Gaskins (6.5), Danny Brunner (5.5) (dal 82′ Emilio Llambias (6)), Léo Jérôme (7), Jerzy Kocot (7), Roberto Simionato (7) (dal 72′ Franco Matarasso (6)), Azrul Amri bin Abd Malek (8), Valerio Avesio (8), Dani Burch (7.5) (dal 67′ Gabriel Goff (6)).

A disposizione: Edward Msomi, Matthieu Géry

 

MauSoft – Tzvika Narkis (6.5), Jari Semeikka (6.5), Raúl Tradacete (6.5), Giocondo Folli (6.5), Robin Bråthen (6.5), Robert Taxacher (7), Károly Lábas (5.5), Tim Greve (6), Kelly Gunderson (5.5), Loïc Auroux (6.5), Lautaro Ezequiel Santanera (8.5).

A disposizione: Roberto De Camillis, José Alberto Cabaços, Jørn Slet-Pedersen

 

Fonte hts-press (www.htstickers.com)

 

0

La squadra da battere.

Prove di fuga. I risultati odierni proiettano il River a +5 dalle inseguitrici e diventa ufficialmente la squadra da battere. Burch e compagni hanno dimostrato anche oggi grande carattere, grande concentrazione ma soprattutto una condizione atletica invidiabile che nel finale di gara ha permesso al River di ottenere tre punti pesantissimi per le sorti del campionato.

La splendida coreografia dei tifosi del River

Partita difficile e si sapeva; Géry alla vigilia lo aveva detto “inizia un ciclo terribile nel quale ci giochiamo il campionato” ma alla prima delle quattro partite designate dal tecnico francese come “decisive per le sorti del campionato” il River mette il turbo e se ne va!
In campo il solito 3-5-2 con la piacevole sorpresa per i tifosi biancorossi del recupero mattutino di Simionato; davanti il duo pesante Burch-Avesio preferiti alla tecnica di Goff per via della pesantezza del terreno di gioco.
Di fronte schieramento identico per MauSoft con Santanera a guidare l’attacco ospite.
I primi 45 minuti di gioco sono uno spettacolo puro messo in atto dai due schieramenti; ritmi elevatissimi con occasioni e gol da entrambe le parti.
A sbloccare il risultato ci pensa al 21° Brunner con una punizione millimetrica sotto l’incrocio. La gioia del vantaggio per i tifosi di casa dura giusto il tempo di rimettere la palla al centro; Santanera dimostra di essere in giornata super sovrastando nel gioco aereo la difesa del River e pareggiando subito i conti.
Il River non si scompone ed alla prima occasione ritrova il vantaggio con l’ormai collaudata coppia Malek-Burch; discesa sulla fascia destra, cross ed incornata vincente del capocannoniere de campionato. Gli ospiti accusano il colpo e vanno vicini alla capitolazione al 37° quando Jérôme sfiora la terza rete.

Ma il calcio è bello perchè strano e nel miglior momento del River, Ezequiel Santanera tira fuori dal cilindro due gol bellissimi nel giro di 3 minuti. Spettacolare la rovesciata con la quale, dopo aver segnato la rete del 2-2, porta in vantaggio MauSoft. Un uno-due micidiale che probabilmente avrebbe messo ko qualsiasi altra squadra, ma non il River delle ultime gare. Come accaduto a parti invertite, palla al centro e grande gol di Malek che con un’azione solitaria semina il panico nelle maglie della difesa ospite e deposita in rete la palla del 3-3.

L'esultanza di Malek sul 5-3 finale

Nella ripresa accade ben poco nei primi minuti. Da segnalare il valzer delle sostituzioni in casa River; forze fresche a centrocampo con Burch fuori per Goff e il rientrante Simionato per Matarasso ma la mossa non produce i risultati sperati. Spazi stretti nella zona nevralgica del campo ed occasioni che latitano.
Ma i ritmi elevati del primo tempo iniziano a farsi sentire sulle gambe dei giocatori ospiti; il mister tarda ad effettuare cambi e il River ne approfitta. Al minuto 81 una falla nella difesa destra degli ospiti permette a Jerzy Kocot di segnare la rete per il River Ale. Una rete pesantissima viste le difficoltà del secondo tempo ma soprattutto visti i risultati degli altri campi.
MauSoft accusa il colpo e come un pugile in difficoltà subisce anche il più classico dei KO; ci pensa Malek a mettere la ciliegina sulla torta con un bellissimo tiro al volo dal limite dell’area di rigore che manda in visibilio i 30 mila del Coliseum.

 

La gioia dei “Los Millonarios” al momento del gol del 4-3 messo a segno da Kocot.

 

 

0

PROVE DI FUGA!

L'urlo di Kocot dopo la rete del 4-3!

La partita era tra le più temute e le parole di Géry lo avevano annunciato. Primo tempo combattuto ed equilibrato dove le due squadre si sono affrontate a viso aperto; River in vantaggio due volte con Brunner prima e Burch poi ed in entrambi i casi pareggio ospite di Santanera che al 43° trova anche la tripletta illudendo i pochi tifosi ospiti al seguito. Importante per il River aver raggiunto immediatamente il pareggio con Malek prima dell’intervallo. Nella ripresa gara bloccata fino al 81° quando Kocot trova il guizzo giusto facendo esplodere di gioia i tifosi biancorossi. Risultato fissato sul 5-3 dal secondo gol di Malek. 

Ai microfoni dei cronisti un soddisfatto Géry: “Avevo detto che era una partita insidiosa e lo avete visto anche voi nel primo tempo. Ci hanno messo in difficoltà diverse volte ma siamo stati bravi a ribattere colpo su colpo e a non disunirci una volta in svantaggio. Nel finale di gara abbiamo sfruttato al meglio la nostra migliore condizione fisica; tre punti pesantissimi visti anche gli altri risultati.

0

In vendita il giovane Bolzonella.

Ufficialmente in vendita la giovane ala Diego Bolzonella18 anni e 50 giorni ha un fisico possente e risulta eccellente in cross ed insufficiente in regia e passaggi.

Una persona simpatica, impulsiva e onesta, accettabile di forma ed insufficiente in resistenza.

La scadenza dell’asta è fissata per il giorno 30-05-2011 alle ore 22:51; prezzo richiesto 250 000 €.


0

In vetta!

La doppietta di Dani Burch.

Era una vittoria annunciata e così è stato. Di fronte vi erano i resti del Brasabbada, società ormai fallita da tempo che non poteva far altro che mandare in campo il proprio settore giovanile. Una formalità per il River, un allenamento in vista del terribile ciclo che attende i giocatori di Géry: Mausoft, Amt2, Bonate e polisportiva. Quattro partite dove si decideranno le sorti del River in questa stagione, in un campionato equilibrato dove tre squadre sono in lotta per contendersi i due posti promozione.

 

Le parole del mister in sala stampa: “La partita di oggi è stata per noi un buon allenamento; la situazione che si è creata mi ha permesso di ruotare alcuni elementi nell’undici titolare in attesa di riavere a pieno regime Simionato e Regev. Ora ci aspetta un ciclo terribile dove abbiamo dalla nostra il vantaggio di essere davanti. Ma guai a fare calcoli fin da ora; dobbiamo sempre giocare per la vittoria…poi quello che sarà sarà!

0

Pericolo scampato

La coreografia dei tifosi del River.

La coreografia dei tifosi del River.

Seppur con fatica il River tiene il passo della polisportivaganja, vittoriosa per 9-0 contro i resti della Brasabbada FC, e si candida a prima avversaria della squadra campana per la lotta al titolo.
Sabato prossimo la giornata si prospetta favorevole ai biancorossi che saranno ospiti della Brasabbada proprio mentre la polisportiva andrà a far visita al BONATE in terra lombarda. In caso di risultati favorevoli il River potrebbe trovarsi in vetta al campionato e di questo ne sono consapevoli i tifosi accorsi oggi in gran numero sugli spalti e pronti a seguire la squadra nella trasferta di sabato prossimo.

Trasferta che non potrà effettuare Simionato, uscito quest’oggi anzitempo per un problema alla schiena. Con Regev e Simionato out è piena emergenza a centrocampo per mister Géry che probabilmente dovrà ricorrere a qualche stratagemma per ovviare al problema.

La gara odierna è stata tutt’altro che facile come invece in molti pensavano. La Goleada ha forse disputato una delle migliori partite della stagione trovando addirittura il vantaggio in avvio di gara e resistendo fino al 75° agli assalti dei giocatori del River.

Burch alle prese con la difesa ospite.

Burch alle prese con la difesa ospite.

Decisivo, oltre al solito Burch autore del pareggio e sempre più capocannoniere, è stato il nuovo acquisto Valerio Avesio che con la sua doppietta realizzata in 5 minuti, dal 74° al 78°, regala ai tifosi del River la gioia della vittoria ed alla sua nuova società tre punti importantissimi per la corsa al titolo.
Nel finale il risultato poteva essere ancora più rotondo ma forse è stato meglio così per quanto visto quest’oggi sul terreno di gioco.

 

Le parole del mister in sala stampa: “Abbiamo sofferto più del dovuto. Loro si sono comportati benissimo per oltre un’ora di gioco, creandoci non pochi grattacapi e chiudendo tutti gli spazi in difesa. Per fortuna alla lunga sono calati fisicamente ed è venuta fuori la nostra superiorità tecnica; abbiamo giocato l’ultimo quarto d’ora alla grande. Sono contento per i ragazzi e per i tanti tifosi che hanno riempito lo stadio oggi.

(http://www.ht-arena.com/cara/)