One Eye Team – A.C Nuvolera 2-3

Dopo l’uscita dalla Coppa (One Eye Team – F.C. Mecenate 0-3), arriva anche una sconfitta casalinga in campionato, a riprova che le parole dell’allenatore Arevalo di settimana scorsa erano giustificate: lo abbiamo infatti visto uscire dal campo a fine partita molto arrabbiato coi suoi giocatori, dando comunque merito agli avversari che con tre gol in contropiede hanno vinto la gara, tatticamente prima di tutto.

Qua (One Eye Team – A.C Nuvolera) trovate il resoconto completo della partita, di seguito le azioni salienti di cronaca:

3′: Maximilian Gleichheit mette il liberissimo Karsten Bach davanti alla porta avversaria con uno splendido passaggio filtrante; il portiere non può far altro che guardare la palla sibilare a fil di palo e uscire. Che occasione sprecata da Team!

Al minuto 22 Nuvolera recupera palla e con un lancio millimetrico serve Gene Rospigliosi, che scarta un difensore sulla destra e batte il portiere con un tocco letale. Un contropiede magistrale che vale il gol del 0 a 1.

Spettacolare rete di Vito Falbo! Il giocatore di Nuvolera ha rubato palla sul versante destro dell’attacco avversario, lanciandosi in un velocissimo contropiede. Imprendibile per tutti, dopo quasi 70 metri di corsa ha saltato anche il portiere andando a mettere in rete il gol del 0 a 2.

Reteee! Maximilian Gleichheit centra il bersaglio grosso con un traversone fortunoso che, da destra, s’insacca dall’altra parte disegnando una traiettoria irripetibile. 55° e Maximilian Gleichheit che riaccende la fiammella: 1 – 2.

Interrotta l’azione avversaria, un uomo di Nuvolera ha pensato bene di reimpostare immediatamente con un lancio di 60 metri sul quale si è catapultato a perdifiato Sebastiano Oppedisano che, con un tocco liftato, ha superato il portiere avversario in uscita disperata. Magistrale ripartenza che porta al gol: 1 a 3.

Rete! Rete del 2 – 3! E lasciateci raccontare questa realizzazione, perché davvero ne vale la pena. È Maximilian Gleichheit che ha tentato il destro dai venti metri, svirgolando il pallone. Sfera che s’è impennata ed è andata a incocciare fortuitamente Jan Olsen, il quale, tutto solo, non ha dovuto far altro che beffare il portiere. Un vero colpo di fortuna per Team!

L’incrocio dei pali ha ricacciato in gola l’urlo dei tifosi di Team. Anche Cătălin Tropotei è rimasto immobile ad osservare la rasoiata dai 30 metri di Maximilian Gleichheit stamparsi sul legno. Il risultato non cambia, siamo al 79°.

La partita si è conclusa 2 – 3. Si svolge come di consueto il cerimoniale di fairplay, con i giocatori delle due squadre che si scambiano una stretta di mano a centrocampo. Abbiamo notato come Team abbia controllato il pallone più a lungo degli avversari, 63% secondo le statistiche.