Cresciuti in casa 6/65

Abbiamo iniziato, indicativamente all’inizio del 2014, ad allenare solo attaccanti cresciuti in casa. Ci sono due eccezioni: Benito Zeno, comprato comunque giovanissimo e tutto “fatto in casa” come ai tempi di Manuel Maria Pacheco, e il periodo Placido Stiletto (you know what I mean).

Con la recente liberazione di Pinciani, scattato a 13 in attacco, è ora di fare un riepilogo sui tanti attaccanti cresciuti in casa che si sono succeduti nei posti titolari.

La stragrande maggioranza dei pescati è andata sul mercato dopo pochi scatti: i diritti vari sulle loro carriere ci portano sempre un po’ di soldini utili per il mantenimento della squadra. Moltissimi di loro però erano o “non giovani” (magari 18enni accettabili), magari rimasti tanto in panchina ed allenati da riserve perchè tra i giovincelli non si riusciva a crescere neanche un simil-attaccante, magari perchè senza specialità, o semplicemente perchè c’era gente più forte su cui puntare.

Una carrellata di nomi in ordine cronologico inverso di addio, in cui probabilmente mancano alcuni che si sono “ritirati” dall’attività dopo la cessione, mentre altri hanno comunque avuto una breve fase come titolari nelle Coppe secondarie o in quelle principali negli anni di bassa categoria:

  • Alan Cucciniello
  • Giorgio Gisondi
  • Edgardo Caramazza
  • Alfonso De Calice
  • Alfredo Obhart
  • Vincenzo De Bortoli
  • Elia Predieri
  • Gianluca Recano
  • Premtor Dapi
  • Tiziano Dutto
  • Dario Anselmo
  • Roberto Montalti
  • Michele Mallegni
  • Paolo Mallus
  • Mario Toninelli
  • Filippo Liva
  • Damiano Patano
  • Danilo Cavedagna
  • Manuele Salvatore

 

Ma alcuni di questi pescati sono stati giocatori importanti.

Partiamo dalla fine: l’ultimo arrivato a fine ciclo.

  • Massimo Pinciani: 31 reti, promosso a 18 anni e venduto dopo praticamente due anni solari.
  • Gilberto Briscia, 10 reti, sebbene pescato a 17 anni, promosso titolare molto avanti negli anni e ceduto dopo 1 anno e mezzo. Esordisce con tripletta nella nuova squadra
  • Pasquale Voroli, 58 reti, uno dei titolari più importanti, pescato a 17 anni e ceduto dopo quasi due anni per 3M 263k
  • Giuseppe Bucciaglia, 24 reti, pescato a 17 anni e ceduto dopo meno di un anno
  • Paolo Calamandrei, 22 reti, pescato a 17 anni e ceduto dopo un anno e mezzo
  • Gianluigi Rughetti, 18 reti, pescato a 17 anni e ceduto dopo quasi due anni a quel ghei di Giglio Azteca
  • Luciano Pezzoni, una decina di reti, pescato a 17 anni e ceduto dopo un anno

 

 

 

About mr_palo

Io te la racconto la mia vita, ma se poi te ne penti??