Ratox, 1-0 a Marantz e primi 3 punti.

Colpo Ratox in casa che vince 1-0 con il gol di Nolano al 3′. Funziona il 4-5-1 schierato da Mainardi, primi 3 punti per i lecchesi in campionato. Mainardi: “Una partita vinta con il cuore, 3 punti fondamentali quelli di oggi.”

LECCO, 17 Luglio 2011 – Ratox vince la partita del debutto in settima e lo fa con tanta sostanza ma anche tanta sofferenza. I lecchesi battono 1-0 Marantz, l’altra neopromossa, segnando subito e contenendo, senza grossissimi problemi, gli attacchi ospiti. I primi 3 punti in campionato sono fondamentali ora per proseguire la caccia alla salvezza.

RATOX CAMBIARispetto alla vittoria di Martedì, Ratox cambia modulo mantenendo gli stessi uomini. Mainardi esclude Graorac e mette Verda passando dal 3-5-2 ad un più prudente e difensivo 4-5-1. E’ una scelta che pagherà nel corso del match. Marantz invece schiera i nuovi arrivati e gioca con il 3-5-2.

SUBITO NOLANORatox ci mette solo 3 minuti a passare in vantaggio con la rete di Nolano che batte Cogoli con un grandissimo destro. Un Cogoli che 5′ dopo salva i suoi su un’altra conclusione di Nolano mantenendo il risultato sull’1-0. Ratox non fa fatica a mantenere il risultato sull’1-0 e mantiene il pallino del gioco, che rimane però bloccato, infatti non si vedono più occasioni degne di nota e il risultato resta ancorato alla sola rete di Nolano.

FIOCCANO LE OCCASIONINella ripresa cominciano a fioccare le occasioni. Mainardi mette Tulimaa al posto di Anania per aggiungere imprevedibilità alla manovra, e si vede subito con le occasioni capitate a Talamonti e Mahau, entrambe non andate a segno. Marantz però comincia a farsi vedere pericolosamente, al 67′, con un contropiede di Schischka, che spreca, così come Alessandrini, che non sfrutta un rinvio di Van Wijmeersch che salva sul tiro dell’italiano. Marantz però non si fa più vedere in attacco e Ratox gestisce con più tranquillità il vantaggio.

INCREDIBILE SOFFERENZA“Stamattina ho parlato sul pulman con tutti e ho comunicato a loro che avevo cambiato il modulo di partenza, ieri nell’ultimo allenamento avevamo provato il 3-5-2 e invece ho optato per un modulo con più copertura, ed è andata bene. Il gol segnato subito ci ha facilitato la vita e dopo il vantaggio per me è stata una sofferenza incredibile, avere un solo gol di vantaggio per 87′  non dà sicurezza, soprattutto quando arrivano i momenti in cui si soffre paurosamente come a metà ripresa. Abbiamo vinto con il cuore, volevamo questi 3 punti e li abbiamo presi. Saranno fondamentali nella nostra rincorsa alla salvezza che è cominciata oggi.”

About Funda