Primavera pari con colibrink, Ratox eliminata dalla Coppa.

I giovani di Fofa pareggiano ancora: 2-2 contro colibrink nel match tra le prime della classifica, reti di Papalino e Conca. I ragazzi di Mainardi vengono invece eliminati dalla Coppa Italia dopo la sconfitta per 2-4 contro a.s. Luchinholo.

LECCO, 11 Agosto 2011 – Seconda settimana di stagione che comincia con il pareggio della Primavera sul campo di colibrink junior, mentre la squadra guidata da Mainardi esce dalla Coppa Italia, comunque a testa alta, battuta 2-4 da Luchinholo.

COLIBRINK JUNIOR 2-2 PRIMAVERA RATOX FCLa Primavera di Fofa fa 2-2 sul campo di colibrink e mantiene le distanze inalterate in classifica. Gli ospiti nel primo tempo sprecano 2 buone occasioni nei primi 11′ con Ursic e Mendola, precedute dall’occasione di Berloni per i padroni di casa. Il risultato resta fisso sullo 0-0 e bisogna aspettare la ripresa per vedere qualche cambiamento: lecchesi in vantaggio al 53′ con Papalino che segna su assist perfetto di Fanesi, avventuriero per vie centrali. Il pareggio arriva al 77′ con Tarana, autore di un bel diagonale fatto partire dalla destra dell’area di rigore. La partita sembra avviarsi verso l’1-1 ma a 3′ dalla conclusione Conca riporta in vantaggio i lecchesi: un vantaggio che farebbe partire la fuga pericolosa dei campioni in carica verso un altro possibile titolo ma, 45 secondi dopo, arriva il pareggio di Berloni che infila Taranto con un tiro-cross. Ratox rischia ancora prima del fischio finale su un angolo battuto da Novati con Berloni, il più attivo dei suoi, che manca la porta di poco. Pareggio giusto che alla fine lascia immutata la testa della classifica. “Siamo stati in vantaggio 2 volte e non siamo riusciti a mantenerci avanti, tutto sommato comunque è un pareggio giusto, è stata una bella partita” ha detto Fofa a fine match.

RATOX FC 2-4 A.S. LUCHINHOLO – Ratox esce dalla Coppa Italia al secondo turno. Nulla di clamoroso dunque in casa Ratox, con i lecchesi che puntano tutto sul campionato, come detto in precedenza da Mainardi. In campo già si vedono le intenzioni del tecnico, con 9/11 diversi dal primo turno (Talamonti e Graorac sono i 2 “superstiti”). I lecchesi però partono bene, passando in vantaggio dopo 11′: doppio passo di Tulimaa che salta il suo marcatore, cross basso in mezzo dove c’è lo spagnolo che da pochi passi insacca. Il vantaggio dura poco più di 1′ con la risposta immediata degli ospiti che non si fa attendere e con Lussu che buca la difesa centrale e supera Wittamer con un bel tocco ad anticipare il portiere belga. Ratox però paga l’inferiorità a livello tecnico e al 27′ va sotto con una gran punizione di Balparda, rischiando anche la terza rete 3′ dopo con Gottlieb che dalla distanza coglie la traversa. Il punteggio resta di 1-2 alla fine del primo tempo; nella ripresa gli ospiti aumentano il gap segnando altre 2 reti, prima al 56′ con Karlland (altro piazzato, la deviazione in barriera di Graorac è decisiva), poi al 79′ con Secci. Ratox cerca quantomeno di evitare la figuraccia e 2′ dopo l’1-4 segna la seconda rete del match con Fasoli, di testa su angolo battuto da Robert. “Sapevamo che non saremmo passati, o meglio, che avevamo poche possibilità di passare, ma abbiamo dato il massimo e alla fine 2 gol di scarto contro un’ottima squadra come Luchinholo non sono tanti. Per il futuro sono ottimista, possiamo fare bene ma dovremo restare con i piedi per terra.” ha detto Mainardi a fine match.

About Funda