Latest Headlines
0

Stagnaro, progressi in regia (con Panigo)

Ha 18 anni ed è uno dei migliori elementi della squadra, probabilmente secondo solo a Vallefuoco: sconta la mancanza di una specialità, ma Davide Stagnaro è senza dubbio uno dei “cocchi” di società e tifoseria dello Spes.
È stato celebrato nel modo dovuto, quindi, il progresso del numero 5 biancomalva in regia: un primo piccolo passo, è ancora debole, ma il difensore dimostra serietà e applicazione.
Come Dino Panigo, attaccante di 33 anni, che da serio professionista qual è sa ancora applicarsi con profitto in allenamento

0

“Muletti” da recuperare grazie alla psicologia

Perdere 1-9 fa male. Fa male anche se sei agli inizi, hai una squadra formata da ragazzini non selezionati con pochissimi talenti (almeno considerando quelli già espressi). Occorre recuperare psicologicamente i “Muletti”, perché gli Under 19 dello Spes sono usciti malconci dalla partita con i forti georgiani della Black Legion.
L’unica rete è stata realizzata dal solito Simone Romualdi, che però non è un campione neppure lui: probabilmente diventerà un calciatore professionista, ma senza eccellere.
Tra le valutazioni da segnalare soltanto il 5 a Romualdi come regista e 5 a Stilli come attaccante. Davvero poco.

0

Prima rete di sempre (e prima vittoria)

Ci sono momenti speciali e protagonisti inattesi. Massimo Porcheddu, trequartista di 25 anni, dato da tutti come potenziale riserva dello Spes Mulignano, ha iscritto il suo nome nella storia del club.
È suo, infatti, il primo gol biancomalva di sempre. Sua la firma sul primo successo – in amichevole – contro i polacchi del Dolcan Team (VII Serie).
Nota dolente di giornata, l’infortunio al polpaccio di Yvon Guiro: dovrebbe farcela per l’esordio in Coppa Italia, fissato per martedì prossimo contro i toscani dell’Atletico Lasonil.

0

Contro i colombiani del St. Pauli si esce con le ossa rotte

Se nel primo match della storia un po’ di attenzione al risultato c’è stata, per ragioni d’orgoglio, oggi – contro i colombiani del St. Pauli FC (IV Serie) – lo Spes Mulignano ha badato solo a prepararsi per l’imminente Stagione 70.
«Cercheremo di crescere nella gestione del gioco a centrocampo e lo stesso faremo, testando altri elementi, nell’amichevole di martedì 13», aveva detto alla vigilia Rocco Vermiglio. Purtroppo i programmi sono stati, almeno in parte, frustrati da ben tre infortuni. Sono usciti Poggiolesi (polpaccio), lo stesso Vermiglio (che gli era subentrato e che si è seriamente infortunato al piede) e Foster (ginocchio).
L’unico problema davvero grave è quello subito dall’allenatore Vermiglio, che a 40 anni è costretto a lasciare per sempre i campi di gioco.
Per la cronaca, il St. Pauli si è imposto 0-4.

0

Edmund Foster risponde agli scettici

Edmund Foster sa di avere gli occhi puntati addosso. L’inglesino, 17 anni, non convince tutti gli addetti ai lavori: è acerbo e fragile, nonostante dia del “tu” al pallone. Tuttavia il suo impegno in allenamento lo contraddistingue e – in questa prima settimana – ha mostrato ottimi progressi in passaggi, un’abilità che, viste le sue caratteristiche da trequartista, è probabilmente la più importante per lui.

0

Ecco tutti i numeri della Stagione 70

Il presidente Marco Pinavelli ha annunciato personalmente, in conferenza stampa, la composizione della rosa dello Spes Mulignano per la Stagione 70, quella dell’esordio in VIII Serie.
Portieri: 1 Angelo Longone, 12 Antonio Bizzocchi.
Difensori: 2 Raffaello De Bernardo, 3 Ettore Roncoroni, 5 Davide Stagnaro, 13 Giacomo Guglieri, 14 Daniele Stilla.
Centrocampisti: 4 Francesco Davide Righetto, 8 Ezio Aloisi, 15 Alessandro Bernardelli, 19 Gualtiero Varriano, 21 Michele Zenzola.
Ali: 7 Michele Capretti, 17 Riccardo Poggiolesi, 22 Celestino Monduzzi.
Attaccanti: 9 Massimiliano Bich, 10 Luigi Vallefuoco, 11 Yvon Guiro, 16 Dino Panigo, 18 Massimo Porcheddu, 20 Edmund Foster.
Allenatore: Rocco Vermiglio.

0

Romualdi, primo gol del vivaio (finisce 1-5)

Simone Romualdi è il primo “gioiellino” su cui lavorare: un ragazzino di 15 anni, senza probabilmente grande talento, ma in grado di raggiungere la prima squadra.
È suo il gol con cui lo Spes Mulignano U19 ha bagnato il debutto nella XXVII Lliga BOM de Juvenils – 2a divisió A. La rete ha portato i “muletti” in vantaggio sugli australiani Little Pricks, che poi hanno finito per imporsi 1-5.
Non molto incoraggianti le prestazioni dei ragazzi allenati da Pier Nicola Avellino. Romualdi è stato il migliore con una valutazione da regista pari a 5.

0

Un vivaio da crescere con pazienza

Sognano che il loro nome sia invocato, un giorno, dai tifosi biancomalva. Ma difficilmente questa sorte toccherà a molti di loro. Sono i ragazzini del gruppo originario: lo Spes Borgomalva Jr.
Si chiamano: Niccolò Aiello, Francesco D’Antoni, Gilberto Dragone, Roberto Formicola, Giggino Gargaglia, Angelo Gasperoni, Umberto Granata, Vincenzo Quattrini, Ciro Rampini, Andrea Santicoli, Aronne Sinesi, Pier Luigi Stilli, Giacomo Toppino e Alessandro Zanasi. Vittorio Brodolini, dopo un primo test al campo dei Muletti, è stato scartato. Il suo posto è stato preso da Simone Romualdi, un ragazzo piemontese di 15 anni e 70 giorni, che lo scout Antonio Mussini giura poter diventare un discreto centrocampista.
Mussini, 60 anni, è il capo-osservatore. Si occuperà del Piemonte, affiancato da Paolo Palumbo, 67 anni, attivo a Torino, e dal veterano Andrea Bichi, che a 85 anni ha ancora voglia di scandagliare i campetti della Valle d’Aosta.
Lo Spes Mulignano Jr. parteciperà alla XXVII Lliga BOM de Juvenils – 2a divisió A, contro le seguenti formazioni: Little Pricks (Australia), Black Leggion (Georgia), Sporting Promeses (Spagna/Catalogna).

0

Le Perle Nere portoghesi tengono a battesimo lo Spes

Data e partita da ricordare, quelle di oggi, allo stadio comunale “Di Cristofano” di Mulignano. I biancomalva dello Spes hanno infatti disputato il loro primo incontro: un’amichevole contro la formazione portoghese del Black Pearl, formazione di V Serie proveniente da Coimbra.
Questa la storica prima formazione schierata da Rocco Vermiglio: Longone – Poggiolesi, Roncoroni – Capretti, Aloisi, Stagnaro, Foster, Righetto – Guiro, Bich, Vallefuoco.
Subito tutti in campo i tre nuovi acquisti: Foster, Guiro e Bich. Certo, non si poteva chiedere molto ai ragazzi, che pure hanno tenuto dignitosamente il campo contro i più attrezzati lusitani. È finita 0-2, con reti di José Manuel Rebelo al 40′ e di César Rosas all’85’.
Nel finale sono entrati anche Zenzola, Monduzzi e Bernardelli.
«Non ho molto da dire, se non che c’è da lavorare tanto e bene», ha commentato Vermiglio.

0

Tre persone nello staff di Rocco Vermiglio

L’allenatore dello Spes Mulignano Rocco Vermiglio sarà affiancato da tre collaboratori. Sono stati sottoscritti contratti stagionali (16 settimane) con i vice-allenatori Gianni Bacino e Omar Salomoni e con il medico Renzo Calvaruso. «Sono tutti quasi al top nella loro categoria», ha dichiarato il presidente Marco Pinavelli.