Latest Headlines
1

Progetto Home Made – Ciclo di Allenamento Parate

 hattrick_scrambleCiclo Parate (2 Stagioni)

Ho promosso dalle giovanili 3 portieri:

    • Mino Orlando: 17 anni e 16 giorni, Buono/Debole (Parate/Difesa)
  • Massimiliano Mario Gemelli: 17 anni e 00 giorni, Accettabile/Debole (Parate/Difesa)
  • Gandolfo Savariano: 18 anni e 3 giorni, Accettabile/Scarso (Parate/Difesa)

Ho iniziato a far giocare Orlando come titolare in campionato, mentre Gemelli e Savariano facevano 45 minuti a testa nelle Amichevoli/Coppa. Ho fatto così per avere in futuro un portiere titolare (Orlando) e una riserva un po’ più bassa ma con uno stipendio più sostenibile (Gemelli).

A fine Ciclo Parate i miei portieri erano:

  • Mino Orlando: 19 anni e 16 giorni, Sovrannaturale/Debole (Parate/Difesa)
  • Massimiliano Mario Gemelli: 19 anni e 00 giorni, Splendido/Debole (Parate/Difesa)
  • Gandolfo Savariano: 20 anni e 3 giorni, Sovrannaturale/Scarso (Parate/Difesa)

Ho venduto Gandolfo Savariano per 1.758.480 € ed ho continuato il progetto con gli altri 2 poiché più giovani ed adatti ad essere allenati.

 

Il presidente

Federico90

 

1

Soffriamo fino ai supplementari!

ht-devVittoria sofferta per Urberoma nel secondo turno di Coppa Mediterraneo VIII Serie, Blue Eagle riesce a portare la partita ai supplementari prima di uscire sconfitta. Nel primo tempo sono i padroni di casa a portarsi in vantaggio, con un bellissimo goal di Cristian Nişulescu, che illude i tifosi di Blue Eagle. Sempre nel primo tempo Urberoma riesce a creare 2 palle goal grazie all’ormai collaudatissimo contropiede, ma non le finalizza e al 45′ si va negli spogliatoi sul risultato di 1-0 per Blue Eagle.

La ripresa è molto meno interessante, ma al 74′ arriva il pareggio degli ospiti che con un bellissimo colpo sotto di Samuele Beato riagganciano il pareggio che arriverà fino al 90′, da segnalare per Urberoma l’infortunio di Mino Orlando che molto probabilmente salterà il big match di campionato contro SCARPONI A.C.

Nei supplementari Urberoma gioca meglio e crea un’occasione su contropiede prima di andare in vantaggi al 104′ quando una punizione MA-GI-STRA-LE di Enrico Tizzano da il vantaggio e la vittoria a Urberoma.

Adesso nel prossimo turno si preannuncia una partita molto dura contro aua, ma prima testa al campionato dove ci attende per un match infuocato SCARPONI A.C.

 

Il Presidente

Federico90

1

Adesso inizia il bello!

hat_shop_icons_supporter_maskedUrberoma si libera agevolmente di Agech, squadra che vista la sua situazione non poteva minimamente impensierire i capitolini. La partita non è mai in bilico, Urberoma già al 2′ minuto sblocca il risultato con una bella zuccata di Zancan e ai minuti 31′-32′ e 33′ chiude virtualmente la partita con il 4-0 di fine primo tempo. Nel secondo tempo le uniche cose da segnalare sono altri 2 goal per Urberoma e l’unica citazione per Agech in cronaca, frutto dell’ammonizione di Robbi.

La stagione di Urberoma è iniziata alla grande, ma ora arriva il primo vero scoglio in campionato, la sfida contro SCARPONI A.C. squadra che nella passata stagione è finita davanti ai capitolino e speriamo che quest’anno la storia sia cambiata.

RISULTATI:

real triestina – A.C. Spartani 5 – 0

AC BARZAGO – Intermac 9 – 0

Urberoma – Agech 6 – 0

Atletico Ncommi – SCARPONI A.C. 0 – 7

 

Il Presidente

Federico90

5

Fine di un sogno…

slideshow2Urberoma esce sconfitta ai calci di rigore contro La Pavonese. La partita nonostante siamo sotto a centrocampo è giocata con un ottimo contropiede dai capitolini, che hanno 3/4 palle goal per chiudere il match, prima e dopo il vantaggio di Beato, gli ospiti riescono a fare un solo tiro in porta pericoloso e inevitabilmente quando si sta giocando meglio arriva la stangata, che porta la firma di Scurati, poi inspiegabilmente Bortolozzi si fa espellere e la partita finisce sul risultato di 1-1. Nei supplementari non succede NULLA, ma ai calci di rigore non ne mettiamo dentro nemmeno uno e perdiamo immeritatamente 4-1.

Il presidente a fine partita è andato negli spogliatoi per rincuorare i suoi ragazzi e per fargli capire che la società è contentissima del 4to turno di coppa raggiunto (record di Urberoma) e di come stanno andando le cose in campionato, ora testa alla Coppa Mediterraneo VIII Serie dove entriamo al secondo turno e affrontiamo Blue Eagle, ma prima non dimentichiamoci del campionato dove andremo ad opporci ad Agech, in una partita che sembra molto semplice sulla carta.

 

Il Presidente

Federico90

1

Sempre in discesa!

Hammo_relaxingUrberoma si sbarazza agevolmente con uno 0-7 di Intermac e mantiene l’imbattibilità stagionale. La partita non è mai in discussione e si sblocca al 27′ con un bel goal di Righetto, il primo tempo si chiude addirittura con il passivo di 0-5 in favore di Urberoma (Renzo, Bombara, Orlando e ancora Righetto segnano). Nella ripresa segnano ancora per Urberoma, Bombara e Dattile, e gli uomini di Hrehorowicz sprecano anche altre 2 nitide palle goal per arrotondare ulteriormente il risultato.

Urberoma adesso inizia a pensare già al big match di Coppa Italia di VIII Serie contro La Pavonese, match che se vinto dai capitolini porterebbe al record di turni di coppa nella storia di Urberoma.

RISULTATI:

A.C. Spartani – Atletico Ncommi 10 – 0

SCARPONO A.C. – AC BARZAGO 0 – 1

Intermac – Urberoma 0 – 7

Agech – real triestina 1 – 6

 

Il Presidente

Federico90

 

1

Viaggio in Val D’Aosta

Borse

Il presidente Federico90 ha deciso di inviare il proprio scout Guglielmo Burioni in Val D’Aosta per un progetto condiviso con buona parte della comunità hattrickiana, nel tentativo di migliorare le pescate giovanili. Guglielmo cercherà dei giovani portieri per Urberoma sperando di trovarne uno decente, ma pescherà sempre.

Si ringrazia il presidente Giupino, dell’Emiliana F.C. per l’ideazione del progetto che sta unendo la comunità sotto questo unico obiettivo: migliorare le pescate giovanili.

Il Presidente

Federico90

0

Intervista Tripla Scout (Matteo Golinelli, Onofrio Caucci e Guglielmo Burioni)

Oggi intervistiamo il trio di scout che va in giro per l’Italia alla ricerca di giovani per la Primavera di Urberoma: Matteo Golinelli, Onofrio Caucci e Guglielmo Burioni.

Burioni  Caucci  Golinelli

  • Come mai avete deciso di fare gli Scout?

Golinelli: Ho intrapreso la carriera di scout perché ho sempre trovato piacere nello scoprire dei giovani calciatori che magari un giorno potranno fare le fortune del club.

Caucci: Io ho deciso di fare lo scout perché lavorare con i giovani è una cosa che mi ha sempre affascinato e sono curioso di vedere come riescono ad integrarsi in prima squadra.

Burioni: Ho iniziato a lavorare come scout perché il calcio giovanile è molto più tranquillo e libero dalle pressioni della prima squadra, anche se in alcuni casi i genitori caricano i ragazzi di pressioni inutili.

  • Cosa facevate prima di fare gli Scout?

Golinelli: Ero un semplice laureato in Scienze Motorie che si dilettava ad allenare la squadra di calcetto del quartiere, con scarsissimi risultati (ride ndr).

Caucci: Prima di fare lo scout facevo il barista in un locale a Ponte Milvio, ma non era quello che volevo fare nella mia vita e appena Urberoma mi ha chiesto se volevo fare lo scout, non ci ho pensato due volte e ho accettato subito.

Burioni: Ero un avvocato divorzista e la mia carriera andava tutto sommato benone, ma andavo sempre a vedere i ragazzi della scuola calcio giocare e un giorno il presidente Federico90 mi ha contattato per offrirmi il posto di scout, inutile dire come andò a finire.

  • Cosa serve per essere uno Scout?

Golinelli: Un po’ di occhio nello scovare talenti, e tatto nel saper trattare con le squadre giovanili e in alcuni casi con i genitori che non sono affatto facili da accontentare.

Caucci: Ci vuole occhio nel vedere quello che magari altri osservatori non vedono in un ragazzo e poi ci vuole sempre fortuna.

Burioni: Per fare lo scout ci vuole tanta pazienza, si devono andare a vedere un’infinità di partite, alle volte noiose, dove nel 90% dei casi non c’è un giocatore adeguato ad un settore giovanile come quello di Urberoma.

  • Da quanto tempo fate gli Scout?

Golinelli: Oramai sono più 30 anni che giro per i campetti di periferia.

Caucci: Tra un mese sono 25 anni che vado in giro a scovare talenti.

Burioni: Sono 33 anni che mi sono buttato nel mondo dello scouting.

  • Quali sono i migliori giocatori che avete scoperto?

Golinelli: Senza ombra di dubbio, Gabriele Lelli è un difensore fantastico, che ho portato nelle giovanili di Urberoma quando era giovanissimo e ora si sta dimostrando un perno della difesa in prima squadra.

Caucci: Il mio preferito è Andrea Lembo, è un ragazzo che può fare svariati ruoli. Purtroppo non ha avuto l’occasione di debuttare con Urberoma, ma per il suo bene la società ha deciso di cederlo a Piast 1945 Gliwice, una gloriosa squadra polacca, dove potrà crescere meglio.

Burioni: Il più forte che ho scoperto è Ernesto Cicogna, lo presi per la squadra Cantina Sociale, ed ora è diventato un’ala di tutto rispetto tra le più forti in Italia, spero di riuscire a trovare un giocatore così anche per Urberoma.

  • Chi invece avreste voluto scoprire?

Golinelli: Mi sarebbe piaciuto scoprire Ernesto Argazzù è un’ala della squadra Squibbolo, che ora fa parte della Nazionale italiana, un vero portento.

Caucci: Avrei voluto scovare Alessio “Bacco” Verde, uno dei migliori terzini italiani in circolazione, gioca con Cuba Fights ed è nel giro della nazionale maggiore.

Burioni: Sarebbe stato favoloso scoprire Davide Feruglio, che gioca con Zemand Land, ed è il trequartista della nazionale Under 20, ha una tecnica sopraffina e una visone di gioco unica per un ventenne.

2

Il Contropiede ci manda avanti!

 

hattrick_scrambleUrberoma si libera agevolmente di Xueno Max con un rotondo 4-0 e continua la sua cavalcata in Coppa Italia di VIII Serie. La partita si sblocca subito, al 7′ sugli sviluppi di un corner, Pinzi arriva come un falco e butta dentro il goal del vantaggio di Urberoma, ma non è finita perché sempre il difensore di Urberoma al 32′ raddoppia sfruttando un micidiale contropiede. Xueno Max prova a reagire e crea un paio di palle goal che per fortuna di Urberoma non riesce a concretizzare, e si va all’intervallo con il parziale di 2-0. Nella ripresa Xueno Max scompare totalmente e Urberoma riesce a incrementare il vantaggio grazie a 2 contropiedi perfetti di Enrico Tizzano, che fissa il risultato sul 4-0.

Il contropiede è l’arma in più di Urberoma che vince e convince, adesso la testa va già al campionato dove sabato affronteremo Intermac in match sulla carta gia segnato, mentre in coppa martedì prossimo siamo pronti ad ospitare La Pavonese per il Quarto Turno di Coppa Italia di VIII Serie.

 

Il Presidente

Federico90

 

2

Addio Gemelli!!

LaGemelli società Urberoma rende nota la cessione del suo n° 12 Massimiliano Mario Gemelli, il portiere approda ai danesi del Marsken Team, venduto per la cifra di 2.219.000 €.

Gemelli fu selezionato e assunto dallo scout Nino Bellonzi per giocare nella Primavera di Urberoma il giorno 02/08/2014 (Settimana 16/Stagione 55) ed ha difeso i pali delle giovanili fino al 24/02/2015 (Settimana 14/Stagione 57) quando il mister ha deciso di promuoverlo in prima squadra. Arrivato in prima squadra ha fatto da “spalla” al titolare Mino orlando, senza mai lamentarsi e facendo sempre egregiamente il suo lavoro. Ha avuto una crescita costante e dopo 5 stagioni con noi nelle quali si è allenato prima in parate e poi in difesa, ha deciso che era giunto il momento di andarsene, per cercare di diventare anche lui un titolare e magari un giorno arrivare più in alto di Mino Orlando.

Lascia Urberoma con 95 Presenze e 3 Goal.

Con la voce rotta dall’emozione Massimiliano Mario Gemelli ha indetto una mini conferenza stampa dove ha dichiarato:”Sono orgoglioso di aver difeso la porta di Urberoma, per queste 5 stagioni e anche per le 2 stagioni nelle giovanili, ma mi sentivo chiuso da Mino (ndr Mino Orlando) e credo che andarmene sia stata la decisione più giusta per me. Cercherò di prendermi il posto da titolare qui in Danimarca al Marsken Team, e continuare la mia crescita all’estero. Urberoma è e rimarrà per sempre nel mio cuore, e se un giorno ce ne sarà l’opportunità tornerò, perché qui è casa mia. Vorrei ringraziare il mister Prosimir Hrehorowicz, il presidente Federico90, i Preparatori Daniil StukalinThorsten Keckeis, il medico Francesco Cimignolo e tutti i miei compagni di squadra, in particolare Gandolfo Savariano Mino Orlando perché confrontandomi con loro e competendo con loro per una maglia da titolare sono diventato quello che sono ora. Ma un grazie speciale va ad Urberoma, perché se sono la persona e il portiere che sono oggi lo devo a tutta la società,

GRAZIE E ARRIVEDERCI URBEROMA!

Il Presidente

Federico90

3

Come da copione

Bot-TeamUrberoma come da pronostico si sbarazza agevolmente di Atletico Ncommi con un secco 0-3. Il mister ha deciso di sperimentare, provando per la prima volta il 5-2-3 ed il risultato è stato abbastanza buono, da registrare il goal al debutto dell’ex primavera Luigi Renzo, che ha finalizzato un bel contropiede per gli ospiti.

La partita è stata sempre in mano agli ospiti che sono andati in vantaggio al 2′ minuto per poi allungare al 16′ e chiudere definitivamente la pratica al 38′ con il goal dello 0-3. I padroni di casa non si sono mai affacciati in avanti e per questo dobbiamo dire che la vittoria è strameritata per Urberoma, che con questa vittoria, mantiene la vetta della Serie VIII a pari merito con AC BARZAGO.

Adesso la squadra inizia a preparare la partitissima di coppa contro Xueno Max dove sarà importantissimo rimanere concentrati e con i piedi per terra.

RISULTATI:

SCARPONI A.C. – A.C. Spartani 0 – 3

real triestina – Intermac 7 – 0

AC BARZAGO – Agech 9 – 0

Atletico Ncommi – Urberoma 0 – 3

 

Il Presidente

Federico90