Vittoria a caro prezzo

Nel secondo turno di Coppa Italia di VII serie, l’Ambrosiana ottiene una sofferta vittoria contro il Myzael Utd, che si arrende per 3-2 solo al termine dei tempi supplementari. Che la partita sia ben diversa da quella di settimana scorsa lo si intuisce dopo pochi minuti: i padroni di casa partono a razzo, tanto che al 9′ sono già avanti. Fortunatamente la loro sfuriata iniziale si esaurisce subito dopo la rete del vantaggio, ma i biancorossi faticano comunque a rendersi minimamente pericolosi. Bisogna infatti aspettare fino al 31′ per vedere una reazione, quando Placido Paloschi trova il pari al primo pallone giocabile. Il gol subìto riaccende però i piemontesi, che in chiusura di tempo realizzano il 2-1 con un colpo di testa su calcio d’angolo al 42′. Le cose peggiorano un minuto più tardi poiché Knežević, promosso capitano per via del suo carisma nonostante sia solo alla sua seconda stagione in maglia biancorossa, si fa male al piede sinistro ed è costretto ad abbandonare il terreno di gioco (3 le settimane stimate di pausa forzata per il bosniaco). Al suo posto entra il canterano Mattesini, alla sua prima partita ufficiale in prima squadra. Nella ripresa, dopo un paio di brividi corsi da Soldato, ancora Paloschi riequilibra il match al 64′ su punizione. Il risultato resterà tale fino al triplice fischio dell’arbitro e si deve andare dunque all’extra-time. Le squadre sono ora più prudenti, il primo tempo supplementare produce poco o nulla se non un altro infortunio che stavolta vede vittima il giovane Di Giacomo, rischiato da Munerati sebbene fosse ancora acciaccato (dovrà star fermo per un paio di settimane), sostituito dall’altrettanto giovane Pomarè. Sembra che tutto si debba decidere ai rigori ma, quando mancano tre minuti alla fine, per la terza volta Paloschi trova la via della rete, stavolta con il classico gollonzo, un tiro-cross che inganna il portiere avversario (decima tripletta in carriera per lui, a soli 23 anni). Per i giocatori del Myzael è un pugno nello stomaco da cui non riescono più a riprendersi, venendo così eliminati dalla competizione. Il prossimo turno i ragazzi saranno di scena nella capitale contro il warm_cod_red, club sulla carta abbordabile.

About skenuz